rotate-mobile
Sport

Impresa del Brindisi che liquida la capolista

BRINDISI – Il miglior Brindisi di questa stagione mette al tappeto la capolista Marcianise e si porta a due soli punti dalla vetta. I biancazzurri si sono imposti per 2-0 grazie alle reti messe a segno da Loiodice e Tedesco nel corso della ripresa.

BRINDISI - Il miglior Brindisi di questa stagione mette al tappeto la capolista Marcianise e si porta a due soli punti dalla vetta. I biancazzurri si sono imposti per 2-0 grazie alle reti messe a segno da Loiodice e Tedesco nel corso della ripresa. Ma la vittoria sarebbe stata ancor più rotonda se i biancazzurri fossero riusciti a concretizzare anche solo la metà delle occasioni costruite nel primo tempo.

Lo stesso allenatore ospite, mister Foglia Manzillo, ha ammesso la superiorità del Brindisi: "E' stata la squadra più forte - dichiara il tecnico campano - tra quelle fin qui incontrate dai miei ragazzi". I padroni di casa, supportati da circa 2500 tifosi assiepati sugli spalti del Fanuzzi, hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco, sviluppando la manovra soprattutto sulle corsie laterali grazie alle folate degli ispiratissimi Pellecchia (tornato sugli standard di rendimento della passata stagione) e Loiodice.

Ciullo ha mandato in campo una squadra compatta e votata al sacrificio. In porta, Peschechera si è ripreso il posto da titolare. In difesa, Sicignano ha sostituito l'infortunato Patti. Sulla linea mediana si sono piazzati Favia, Marsili e Loiodice. In attacco, largo al tridente composto da Fella, Gambino e Pellecchia. Sul fronte campano, Foglia Manzillo ha dovuto fronteggiare la pesante assenza di Conte, squalificato per positività a un controllo antidoping, e le precarie condizioni fisiche del talentuoso Citro, costretto a partire dalla panchina.

La partita. Prima del calcio di inizio, i biancazzurri depongono un mazzo di fiori sotto la Curva Sud per ricordare il compianto ultras Michele Stasi, nel dodicesimo anniversario della sua morte. Al 5', Gambino calcia dal limite dell'area piccola, ma la sua conclusione finisce addosso al portiere Imbimbo, che devia la sfera in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, i biancazzurri reclamano un penalty per l'atterramento di Sicignano. Al 15', è Fella a mancare il bersaglio con una girata scoccata a pochi centimetri dalla porta avversaria, dopo che un paio di avversari erano andati a vuoto su un cross di Pellecchia.

Al 25', Pellecchia riceve palla all'altezza del versante destro dell'area campana, salta un avversario, si accentra e imprime al pallone una traiettoria a giro che muore sul palo alla sinistra di Imbimbo. Al 30', Fella colpisce di testa, sfiorando il palo alla destra di Imbimbo. Sempre al 30', il monologo biancazzurro viene interrotto da un'incursione di Gerardi, non finalizzata in rete grazie a un provvidenziale intervento di Peschechera.

Al 40', Gambino cicca la palla su un suggerimento dalla fascia sinistra di Loiodice. Al termine della prima frazione, i padroni di casa rientrano negli spogliatoi con il rimpianto per le troppe occasioni sprecate. Al 3' della ripresa, il Marcianise sfiora il gol del vantaggio con un colpo di testa di Tenneriello, servito nel cuore dell'area brindisina. Al 4', Loiodice converge verso il centro e calcia di sinistro, ma la palla finisce alta sulla traversa.

Al 16', Gambino, in spaccata, intercetta un tiro dalla bandierina, ma non inquadra lo specchio. Al 17', si sblocca il risultato: Pellecchia, dalla sinistra, sforna un cross destinato a Loiodice; il centrocampista, in tuffo, porta il Brindisi in vantaggio. Al 23', Pellecchia ancora sugli scudi: il fantasista biancazzurro dribla un avversario all'altezza del vertice sinistro dell'area e lascia partire una conclusione carica di effetto che lambisce il legno.

Al 34', Sicignano contiene un avversario lanciato verso Peschechera, agevolando la presa in uscita del portiere brindisino. Al 47', il Brindisi chiude i conti grazie a Tedesco: l'attaccante brindisino, entrato in campo al posto di Loiodice, si avventa su un pallone vagante e batte Imbimbo con una zampata felina. A fine partita, la squadra festeggia sotto curva, gradinata e tribuna centrale, in un'ideale abbraccio con i tifosi (video).

Le ambizioni biancazzurre escono rinforzate da questa vittoria. Basti pensare alla grinta con cui il bomber Gambino ha rincorso gli avversari fino alla metà campo, alla personalità mostrata dagli under (Favia in primis) e alla prestazione da 8 in pagella di Pellecchia. Tutto questo, al termine di una settimana segnata dalla diatriba fra il presidente Antonio Flora e il direttore generale Enzo Carbonella, momentaneamente sospeso dal suo incarico. La squadra, insomma, sembra vicina alla quadratura del cerchio. E domenica prossima, gli uomini di Ciullo faranno visita al Real Metapontino. (Fotoservizio Gianni Di Campi)

I risultati dell'ottava giornata: San Severo-Nardò 6-0; Francavilla sul Sinni-Gelbison 3-0; Gladiator-Matera 0-1; Turris-Real Metapontino 2-1; Grottaglie-Monopoli 0-2; Bisceglie-Real Hyria 0-0; Mariano Keller-Manfredonia 0-0; Brindisi-Marcianise 2-0; Puteolana-Taranto 2-2.

Il prossimo turno: Real Hyria-Turris; Monopoli-Gladiator; nardò-Puteolana; Taranto-Grottaglie; Manfredonia-Bisceglie; Mariano Keller-Francavilla; Marcianise-San Severo; matera-Gelbison; Real Metapontino-Brindisi.

La classifica: Marcianise 18; Matera 17; Brindisi, Turris, Monopoli 16; Real Hyria 14; Gelbison 12; Manfredonia, Francavilla 11; Bisceglie, Taranto 10; San Severo, Gladiator 8; Grottaglie 7; Puteolana 5; Real Metapontino 5.

Brindisi-Marcianise 2-0

Brindisi:Peschechera, Iaboni, Cacace (Bove dal 41' st), Sicignano, Liotti, Favia, Marsili,Loiodice (Tedesco dal 31' st), Pellecchia, Fella, Gambino. A disposizione: Novembre, Akuku, Albano, Greco, Martinelli, Iaia. Allenatore: Ciullo.

Marcianise: Imbimbo, Ciano, Corduas, Mastroianni (Allegretta dal 18' pt), Lagnena, Posillipo, Verdone, Temponi, Iadaresta, Tenneriello (Citro dal 19' st), Gerardi (Rossetti dal 27' st). A disposizione: Buk, Rosetti, Pagano, Perreca, D'Anna, Arena, Di Ronza. Allenatore: Foglia Manzillo

Arbitro: Andreini di Forlì

Reti: Loiodice al 17' st; Tedesco al 47' st

Note: Circa 2500 spettatori sugli spalti, di cui una ventina provenienti da Marcianise

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa del Brindisi che liquida la capolista

BrindisiReport è in caricamento