rotate-mobile
Sport

In campo neutro, l'incognita Bisceglie

BRINDISI – Il Brindisi farà visita al Bisceglie, per la tredicesima giornata del campionato di Serie D, con l’imperativo di guarire dal mal di trasferta.

BRINDISI - Il Brindisi farà visita al Bisceglie, per la tredicesima giornata del campionato di Serie D, con l'imperativo di guarire dal mal di trasferta. Reduci dalle sconfitte esterne in casa di Manfredonia e Real Metapontino, i biancazzurri non possono permettersi altri passi falsi lontano dal Fanuzzi.

Il match (calcio di inizio domenica, alle ore 14 e 30) si disputerà a porte chiuse sul neutro di Andria, per la squalifica inflitta allo stadio comunale di Bisceglie in seguito ai disordini verificatisi durante e dopo la partita contro il Mariano Keller.

La principale incognita è legata alle condizioni fisiche dei biancazzurri, impegnati mercoledì scorso nella impegnativa trasferta di Coppa Italia ad Agrigento. Il rischio, infatti, è che gli uomini di mister Ciullo non abbiano ancora smaltito le tossine accumulate nel corso dell'impegno contro l'Akragas, culminato fra l'altro con una cocente eliminazione.

Il tecnico salentino, ad ogni modo, pare orientato a confermare la formazione che domenica scorsa ha battuto il Mariano Keller. In porta giocherà dunque Peschechera. In difesa, Iaboni, sulla fascia destra, Liotti, sulla fascia sinistra, Cacace e Sicignano, al centro (Patti non si è ancora ristabilito da un acciacco fisico che lo tormenta da giorni). A centrocampo si vedranno De Martino, Marsili, Loiodice e Pellecchia.

In attacco, spazio a Albano e Fella, tenuti entrambi a riposo nella gara infrasettimanale. Nella lista degli indisponibili figurano Gambino, costretto a osservare l'ultima di tre giornate di squalifica, e Bove, in attesa di conoscere l'esito di una risonanza magnetica al ginocchio destro cui si è sottoposto venerdì, in seguito a un infortunio rimediato ad Agrigento.

Sul fronte opposto, c'è da aspettarsi un Bisceglie agguerrito, ancora a caccia della prima vittoria fra le mura amiche. Reduci dall'1-1 in casa della Turris, gli uomini allenati da Favarin non vincono dalla settima giornata, quando si imposero sul campo del Real Metapontino. Da allora, hanno inanellato una serie di 4 pareggi e 1 sconfitta. I nerazzurri, con ogni probabilità, non hanno ancora trovato il giusto equilibrio fra la fase difensiva e quella offensiva, se si considera che hanno messo a segno appena 9 gol (peggio ha fatto solo la Puteolana, andata a bersaglio 7 volte) e ne hanno incassati solo 11.

Mister Favarin avrà tutti i suoi uomini a disposizione, ad eccezione del centrocampista Lorusso, appiedato dal giudice sportivo. La partita sarà diretta dal signor Davide Oggioni della sezione di Monza, coadiuvato dai colleghi Roberto Pepe di Ariano Irpino e Nicola Nevio Spiniello di Avellino. Brindisi e Bisceglie si sono già affrontate lo scorso 16 ottobre, al Fanuzzi, in occasione dei sedicesimi di finale di Coppa Italia. La partita si trascinò fino alla lotteria dei rigori, dove fu il Brindisi ad avere la meglio.

XIII Giornata: Marcianise-Gelbison; Turris-Francavilla sul Sinni; Bisceglie-Brindisi; Manfredonia-Puteolana; Real Metapontino-Gladiator; Mariano Keller-San Severo; Real Hyria-Grottaglie; Taranto-Monopoli; Nardò-Matera

Classifica: Marcianise 24; Matera 22; Monopoli, Francavilla sul Sinni 20; Brindisi, Gelbison, Taranto 19; Turris 18; Manfredonia 16; Real Hyria 15; Mariano Keller 13; Bisceglie 12; Grottaglie 10; San Severo 9; Gladiator 9; Real Metapontino 8; Puteolana 8

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In campo neutro, l'incognita Bisceglie

BrindisiReport è in caricamento