menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cessione Brindisi calcio, Rossi: "W3 Group interessato a progetto di rilancio"

Il sindaco ha incontrato i rappresentanti della società romana, impegnata nella verifica della situazione contabile della società

BRINDISI – Una rappresentanza del W3 Group, società romana attiva nel campo della security interessata a rilevare il Brindisi calcio, giovedì scorso ha incontrato il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi. Lo ha annunciato il primo cittadino sul suo profilo Facebook. La società romana ha proposto “al contempo un progetto più ampio che riguarda lo stadio e l'impiantistica sportiva”. “Come amministrazione comunale – si legge ancora nel post di Rossi - abbiamo mostrato il nostro interesse ad un progetto di rilancio del calcio a Brindisi e seguiremo con molta attenzione gli sviluppi della trattativa in corso. Il calcio rappresenta una passione diffusa che merita il meglio anche nella nostra città”.

Il W3 Group era uscito allo scoperto due settimane fa, annunciandoo il proprio interesse al sodalizio biancazzurro. La società sta effettuando una ricognizione della situazione contabile del club. Lo scorso 12 marzo ha ricevuto una prima parte della documentazione richiesta. Nei giorni successivi è arrivata una richiesta di integrazione, necessaria per una verifica a 360 gradi.

Contestualmente sembra essersi raffreddata l’altra trattativa intavolata con l’imprenditore brindisino Daniele Arigliano, titolare di un caseificio, entrato in società tramite l’acquisizione del pacchetto di quote, pari al 25 percento, che apparteneva ad Antonio Giannelli. L’imprenditore, in una intervista rilasciata a Canale 85, ha riferito che “la mancata chiusura della trattativa sul passaggio delle quote in possesso di Umberto Vagone e Francesco Bassi non è sinonimo di una rottura tra le parti”. A proposito dell’interesse del W3 group, Arigliano ha inoltre riferito: “Per me, anche dalle notizie raccolte dagli altri soci sulla presenza in città dei rappresentanti della società romana, posso dire che credo si sia trattata di un presenza solo esplorativa e non per incontrare il gruppi degli attuali soci”. 

La precisazione del sindaco

Dopo il primo post, il sindaco è tornato sull'argomento con una precisazione in cui chiarisce. "Ho appena ricevuto una telefonata dalla Società di calcio del Brindisi che precisa che ad oggi vi è un'unica trattativa in corso con il Sig. Arigliano. Nella massima trasparenza riportiamo questa doverosa precisazione.  L'amministrazione comunale ha a cuore le sorti del calcio a Brindisi e questo è il solo interesse che abbiamo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento