Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pattinodromo: iniziati i lavori di restyling, la pista risorgerà dal degrado

Intervento affidato alla ditta brindisina Dvd srl. Il Comune di Brindisi ha stanziato 150mila euro tramite devoluzione di mutui già contratti

 

BRINDISI – Con la demolizione di piccoli manufatti, sono finalmente iniziati i lavori di ristrutturazione del pattinodromo situato accanto al parco giochi del rione Casale. Si tratta di un intervento atteso da più di un decennio che riporterà l’impianto al suo originario splendore, strappandolo dalle grinfie di vandali e incuria. Il progetto di restyling, inserito nel pieno di opere pubbliche 2019/2021, è stato affidato lo scorso dicembre all'azienda Dvd srl di Brindisi.

Pattinodromo Brindisi 2-2-2

L’amministrazione comunale aveva stanziato una somma pari a 150mila euro, da finanziare con la devoluzione di mutui già contratti con la cassa depositi e prestiti. Lo scorso settembre è stata avviata una procedura negoziata per l’affidamenti diretto, alla quale sono state invitate 10 ditte, tre delle quali hanno presentato delle offerte ritenute valide. L’appalto è stato quindi affidato alla Dvd, che ha presentato un’offerta pari a 84mila 496 euro più 5mila euro per oneri sicurezza. L’azienda dovrà effettuare il ripristino completo del blocco bagni e spogliatoi con installazione di pannello solare, la messa a norma dell’anello della pista di pattinaggio con sistemazione delle balaustre laterali, l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti, il ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione dedicato alla pista di pattinaggio.

Il pattinodromo è stato per anni uno dei fiori all’occhiello dell’impiantistica sportiva brindisina. Basti pensare che la pista fino al 2010 ospitava manifestazioni di carattere regionale e nazionale che hanno dato lustro al movimento rotellistico locale, capace di toccare vette come il campionato europeo under 16 conquistato nell’estate 2010 dal brindisino Michele Scivales, talento della “Rotellistica Brindisi”. Poi è iniziato il lento declino.

La struttura è stata abbandonata al proprio destino, fino a diventare impraticabile. La società per un certo periodo ha tenuto duro, utilizzando per gli allenamenti il parcheggio dello stadio Fanuzzi. Ma col tempo le storiche tradizioni vantate dalla città nell’ambito del pattinaggio si sono dissolte. Da anni questa disciplina non viene più praticata. Parallelamente il pattinodromo è diventato un covo di vandali: una vergogna nel cuore della città, consumatasi nell’inerzia di varie amministrazioni comunali. Adesso, finalmente, si vede la luce in fondo al tunnel. Brindisi tornerà ad avere un pattinodromo degno di tal nome. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento