Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Invernale J24: brindisini sempre secondi

TARANTO – I J24 pugliesi di nuovo in acqua in Mar Grande domenica scorsa 2 marzo per altre tre prove del Campionato invernale “Città di Taranto”.

TARANTO - I J24 pugliesi di nuovo in acqua in Mar Grande domenica scorsa 2 marzo per altre tre prove del Campionato invernale "Città di Taranto". Consolida la prima posizione in classifica una delle due barche della Marina Militare Alphard, ma tengono duro al secondo posto della generale provvisoria i brindisini di Ex JdF. Bagarre alla prima partenza: linea stretta, il "buono" sul lato destro e conseguente affollamento sul lato della barca giuria. Ne hanno pagato le Ita 406 DoctorJ (CN L'Approdo) di Sandro Negro, che è stato spinto oltre la linea e quindi subito fuori dalla regata, e Ita 427 Jebedee armata e timonata da Nino Soriano, CN Il Maestrale, che ha scontato la penalità per una mancata precedenza con un 720° (due giri completi su se stessa).

In testa alla prima boa i brindisini di Ita 490 Ex JdF (LNI Brindisi), armato da Angelo Lombardo, tallonato da Ita 419 Alphard, timonato da Cosimo (Mimmo) Bottiglione. Ed è stato proprio Alphard a vincere, dimostrando da subito che il grande Mimmo Bottiglione e il suo equipaggio (ricordiamo la presenza di Gigi "Felix" Formoso a prua) sono in forma strepitosa. La seconda partenza con il vento che più o meno è rimasto stabile, si è svolta invece senza intoppi per alcuno e alla prima boa si sono presentate tre barche quasi in contemporanea: Alphard, Jebedee e Ambra (l'altro J24 della Sezione Velica della Marina Militare, con Marc Arata e il suo Youth Team..

La prima poppa ha lasciate le posizioni invariate, ma già dalla bolina successiva Alphard e Jebedee si sono scambiate più volte le posizioni in testa alla flotta. La lotta è rimasta serrata fino all'ultima boa dove Jebedee è passata in vantaggio mentre il buon Mimmo Bottiglione ha dovuto difendersi dall'incalzante Ambra con il quale ha concluso con un arrivo al fotofinish. Terza prova di giornata senza storia: già dai primi bordi, Alphard ha preso il largo seguito a distanza da DoctorJ, mentre diventava interessante la lotta per il terzo posto tra Ita 439 L'Emilio di Francesco Mastropierro, Ex JdF e Jebedee che alla fine si è aggiudicato il gradino più basso del podio.

La classifica provvisoria stilata dopo le prime nove regate disputate nella rada di Mar Grande vede al comando con 10 punti Ita 419 Alphard (2,5,2,6,1,1,1,2,1 i parziali) seguito a 20 punti da Ita 490 Ex JdF armato da Angelo Lombardo e timonato da Stefano Mignini (Lni Brindisi 3,2,dnf,7,2,3,2,4,4) e a 21 punti da Ita 427 Jebedee (7,4,dnf,1,3,4,5,1,3). Scivola al quarto posto Ita 406 Doctor J armato da Sandro Negro, coadiuvato da Sandro Montefusco (CN L'Approdo, 25 punti e 5,3,1,4,4,6,ocs,6,2 i parziali) mentre in quinta posizione si piazza Ita 429 Ambra (33 punti, 8,1,dnf,3,8,8,4,3,6). L'Invernale di Taranto si disputa su otto giornate.

Slippery di Giovanni Cavallo (Lni) continua a restare in testa invece nella classifica degli SB20, tenendo a bada le tre barche dell'Ondabuena di Taranto (nell'ordine Sbandata, Sberla e Fishbone).

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invernale J24: brindisini sempre secondi

BrindisiReport è in caricamento