rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Isola Liri-Football Brindisi, "linee verdi" a confronto

BRINDISI – E’ iniziato il conto alla rovescia per questo inizio di campionato del Brindisi, preceduto da settimane tribolate per via dei Barretta che dopo avere inseguito per sei anni la promozione in Prima divisione, quando ce l’avevano a portata di mano non solo hanno rinunciato al ripescaggio ma hanno anche venduto la società. Operazione conclusa il 25 luglio, quando tutte le altre squadre erano già partite per il ritiro e iniziato la preparazione. Il nuovo Brindisi, rilevato da Vittorio Galigani, Antonio Pupino e altri imprenditori tarantini, ha iniziato con molto ritardo e quindi avverte nelle gambe questi tempi differenti, rispetto alle altre squadre, di preparazione.

BRINDISI - E' iniziato il conto alla rovescia per questo inizio di campionato del Brindisi, preceduto da settimane tribolate per via dei Barretta che dopo avere inseguito per sei anni la promozione in Prima divisione, quando ce l'avevano a portata di mano non solo hanno rinunciato al ripescaggio ma hanno anche venduto la società. Operazione conclusa il 25 luglio, quando tutte le altre squadre erano già partite per il ritiro e iniziato la preparazione. Il nuovo Brindisi, rilevato da Vittorio Galigani, Antonio Pupino e altri imprenditori tarantini, ha iniziato con molto ritardo e quindi avverte nelle gambe questi tempi differenti, rispetto alle altre squadre, di preparazione.

Comunque sia, nella seconda gara di Coppa Italia, mercoledì scorso al Fanuzzi, la squadra, anche se ancora non completa e dalle gambe appesantite, ha dimostrato di avere tanta grinta e voglia di far bene. Vincendo la gara con un gran gol dell'argentino Cejas. La Coppa Italia, però, è cosa ben diversa dal campionato. Da domani si fa sul serio e ogni punto preso o perso è importante. Soprattutto in questo girone a sedici squadre, con una sola retrocessione diretta e in vista della riforma dei campionati di Prima e Seconda divisione che partirà il prossimo anno.

Il Brindisi per questo campionato, così come tutte le altre squadre di Prima e Seconda divisione, ha sposato la linea verde. Molti giovani, ma anche senior di un certo rilievo. Nessun over 35. Una linea finalizzata a calmierare i costi (per debiti sono state cancellate venti società di Prima e Seconda divisione) e ad ottenere contributi dalla Lega per l'utilizzo dei giovani.

Avversario del Brindisi sarà Isola Liri, piccolo centro in provincia di Frosinone. Anche questa società si è affidata alla linea verde. Il suo approccio con la Coppa Italia non è stato dei migliori. Nella gara interna col Fondi ha perso per tre gol a uno, a Barletta ha perso per 1-0. L'allenatore Alessandro Grossi ha lavorato molto in settimana per cercare di organizzare la squadra in modo da poter reggere all'impatto con il Brindisi. La squadra allenata da Carlo Florimbj, oltre al blasone, presenta anche una buona formazione.

Almeno sulla carta. Potendo contare su giocatori di spicco come il portiere Marconato, i difensori centrali Taurino e La Rosa, i centrocampisti Cejas e Pizzolla, gli attaccanti Moscelli, Alessandrì e Ceccarelli. Quest'ultimo, arrivato giovedì scorso, è già a buon punto con la preparazione. Domenica scorsa ha giocato a Cosenza e si è comportato abbastanza bene. Florimbj oggi lo dovrebbe utilizzare. Molto probabilmente non dal primo minuto ma nel corso della gara. Ma questo lo si potrà sapere in serata, dopo che il mister avrà completato la rifinitura.

La squadra è partita questa mattina, in pullman, alla volta di Isola Liri. La comitiva si è mossa alle 9,30 in modo da arrivare per il pranzo in albergo, situato ad una decina di chilometri da comune laziale. E nel pomeriggio ha svolto l'allenamento in una struttura della zona. Al momento si può ipotizzare che Florimbj mandi in campo la stessa formazione che mercoledì ha battuto il Matera, con l'unica eccezione di Moscelli, che in quella gara era squalificato. In porta ci dovrebbe essere Marconato; terzini Prisco e Fruci; centrali Taurino e La Rosa; in mediana Cejas. Quindi Moscelli, Pizzolla e Fruci e in avanti Alessandrì. Grossi, invece, si dovrebbe affidare a Iannarilli, Sperati e Frioni, Mucciarelli, La Rocca, Raffaello, Vigliotti, Falco, Flavi, Caira e Conte.

La gara inizia alle 16. Sarà diretta da Gaetano Intagliata di Siracusa: primo assistente Nicola Fraschetti di Perugina, secondo assistente Matteo Bottegoni di Terni. Sarà trasmessa in diretta da Studio 100 sia sul satellitare (canale 925) sia sull'analogico. Buon per i tifosi brindisini che a Isola Liri non dovrebbero essere più di una ventina perché ancora non hanno ben chiara la questione della tessera del tifoso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola Liri-Football Brindisi, "linee verdi" a confronto

BrindisiReport è in caricamento