Jam Cup, l'Enel Basket perde anche con l'Avellino (73 a 91)

LECCE - Malgrado le assenze di Spinelli, Johnson e Cortese la Scandone Avellino batte di 18 punti l’Enel Basket Brindisi (91 a 73) e si prende il terzo posto del quadrangolare Jam Cup di Lecce, conducendo la finalina per tutte e quattro le frazioni di gioco grazie alla buona prestazione di Troutman e Szewczyk.

LECCE - Malgrado le assenze di Spinelli, Johnson e Cortese la Scandone Avellino batte di 18 punti l’Enel Basket Brindisi (91 a 73) e si prende il terzo posto del quadrangolare Jam Cup di Lecce, conducendo la finalina per tutte e quattro le frazioni di gioco grazie alla buona prestazione di Troutman e Szewczyk.

La squadra di Perdichizzi accusa ormai sempre più l’assenza del pivot, e questo è un problema da risolvere per consentire all’allenatore di mettere a punto gli schemi di gioco per il campionato. Diawara è al momento l’anima di questa squadra (26 punti, meglio di Troutman con 23), seguito da Monroe (17).

AIR SCANDONE AVELLINO – ENEL BASKET BRINDISI 91-73

Parziali: 32-15, 52-34, 72-61.

Air Scandone Avellino: Szewczyk 20, Lawers 10, Dean 6, Troutman 23, Casoli 4, Green 14, Thomas 8, Infanti 6, Iannicelli, Bokolishvili n.e., Barbaro, Picariello n.e.. Coach: Vitucci.

Enel Basket Brindisi: Radulovic 8, Vorzillo n.e., Maresca 2, Infante, Monroe 17, Dixon 11, Diawara 26, Giovacchini 2, Bavcic 6, Labate n.e. Coach: Perdichizzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento