rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Sport

Jason Rowe asfalta l'Assi Ostuni

BRINDISI - Il PalaPentassuglia si conferma campo stregato per l’Assi Ostuni, che contro Veroli prima illude i suoi tifosi poi crolla di fronte alla bravura di assi come Jason Rowe e Jarrius Jackson. Per la squadra di Marcelletti è la sconfitta peggiore. E l’appuntamento con la prima vittoria casalinga è rimandato. Peccato, perché la partita era iniziata al meglio.

BRINDISI - Il PalaPentassuglia si conferma campo stregato per l'Assi Ostuni, che contro Veroli prima illude i suoi tifosi poi crolla di fronte alla bravura di assi come Jason Rowe e Jarrius Jackson. Per la squadra di Marcelletti è la sconfitta peggiore. E l'appuntamento con la prima vittoria casalinga è rimandato. Peccato, perché la partita era iniziata al meglio.

Ostuni infatti parte benissimo e con Jurevicus, Klobucar e Diliegro va subito sull'8-2. Gli arbitri fischiano tanto, forse troppo, e dopo un minuto e mezzo il centro avversario, Lee, è già in panchina con 3 falli. Ma tra gli ospiti c'è un certo Jason Rowe che da solo, in sei minuti, vale 10 punti e un paio di assist. I padroni di casa calano un po' e a due minuti dalla fine Jackson firma la bomba del sorpasso (18-21). La partita si fa stupenda, Klobucar prende per mano i suoi e allo scadere pareggia i conti: 25-25.

Al rientro Ostuni sbaglia due tiri da tre e Veroli non perdona, portandosi subito sul 25-33. Jurevicus si fa fischiare un fallo antisportivo, Marcelletti reagisce e prende il tecnico: Jackson e compagni allungano fino al +10. I gialloblu accusano il colpo, provano ad annullare il break ma iniziano a sbagliare molto da fuori, e sotto i tabelloni non c'è il miglior Diliegro, annullato dai lunghi verolani. Dall'altra parte invece c'è più concentrazione e sostanza. Si va negli spogliatoi sul 40-49.

Il terzo quarto inizia male, ma Rowe dà una chance all'Ostuni: perde palla, commette fallo e si prende un tecnico. Johnson e Diliegro rosicchiano tre punti ma Jackson se li riprende subito. In difesa i padroni di casa non riescono a tenere gli americani di Veroli, e in attacco perdono lucidità (e palloni). Veroli vola e ipoteca la partita: +18. Con l'Assi che sembra incapace di reagire. I suoi tifosi gridano: «A Ostuni quando giochiamo?».

La reazione dei padroni di casa dura appena un minuto, ma Jackson e compagni prendono subito le contromisure e tengono stabile il distacco. A sei dalla fine si capisce che il match è finito, anche perché Jason Rowe inizia a dare lezioni di basket. A due minuti dalla fine l'Assi è sotto di 25, ma la curva ha ancora voce per cantare. Finisce 84-107. Ci saranno serate migliori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jason Rowe asfalta l'Assi Ostuni

BrindisiReport è in caricamento