menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Juniores, Cedas: battuto anche il Mesagne, ottava vittoria di fila

Resta imbattuta la formazione brindisina, che e continua a restare solitaria in vetta alla classifica. Spazio anche per i ragazzi classe 2002

BRINDISI - Ottavo successo in altrettante gare per la formazione Juniores della Cedas Avio Brindisi che continua a restare solitaria in vetta alla classifica. Continuano a trovare spazio in questo campionato anche i giovani calciatori classe 2002 provenienti dal campionato Allievi e che iniziano gradualmente a conoscere ed a fare esperienza in quello che sarà dalla prossima stagione il proprio campionato di competenza. Da segnale l’ottimo esordio del centrocampista Gabellone. 

Battuto per tre a zero anche il Mesagne in attesa della sosta in programma sabato prossimo e del recupero del match contro l’Alto Salento Avetrana. Parte subito in avanti la formazione di casa che prima sfiora il vantaggio con Manta che trova la respinto di Bitonti ed all’ottavo minuto sblocca il risultato con un precisa punizione di Quaranta e che mette subito in discesa la gara per la Cedas. Al 17’ prova una reazione il Mesagne ma Russo è attento alla deviazione con i pugni. 

Christian Gabellone Juniores-2

I padroni di casa controllano il risultato ed i tentativi offensivi della squadra mesagnese in una condizionata delle non perfette condizioni del terreno di gioco a causa della pioggia caduta prima della gara. Prima dell’intervallo ci prova ancora il Mesagne con Falcone che in contropiede in dubbia posizione di fuorigioco si presenta davanti a Russo che si fa trovare pronto alla parata. La ripresa parte subito con la Cedas in avanti alla ricerca del gol del raddoppio al 7’ con Rollo che devia sugli sviluppi di un corner calciato da Perrino con la sfera salvata sulla linea dalla difesa ospite. 

La rete è nell’aria ed arriva un minuto dopo con Manta che in pressing recupera la sfera e trova la seconda marcatura brindisina. Nella ripresa la Cedas è più determinata e pericolosa ed insiste alla ricerca della terza marcatura. Al 10’ ci prova anche Martines su punizione con la sfera che termina di poco sul fondo. A chiudere virtualmente ed anticipatamente i conti ci pensa Lepera al 16’ con un perfetto colpo di testa sugli sviluppo di un calcio d’angolo che vale il tre a zero che toglie le residue speranze del Mesagne di tornare in partita. 

A risultato ormai acquisito la Cedas gestisce le energie ma prova ugualmente ad affacciarsi nuovamente nella metà avversaria. Al 29’ è Soumahoro a cercare la via del gol con un insidioso pallonetto che termina di poco alto sulla traversa della porta difesa da Bitonti. Al 38’ occasione anche per Manisco di mettere anche la sua firma alla gara con un diagonale salvato dal numero uno mesagnese e deviato sul fondo. Il risultato non cambia la Cedas porta a casa altri tre punti importanti in attesa di chiedere l’anno dopo la sosta con il recupero contro l’Alto Salento Avetrana e preparare al meglio la seconda parte della stagione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento