rotate-mobile
Sport

Klobucar e Diliegro sotto tono, Assi ko

BRINDISI - PalaPentassuglia ancora stregato per l’Assi Ostuni, che lascia i due punti ad un Piacenza non irresistibile ma capace di tenere sempre a bada i padroni di casa, ritrovatisi per la prima volta con un Diliegro in serata pessima e con lo sloveno Klobucar che non ha dato lo stesso apporto di punti della sua partita d’esordio. È finita 78-89. Prima del fischio d’inizio, bellissimo l’omaggio allo sfortunato Marco Simoncelli da parte della curva gialloblu: un maxistriscione preparato dai tifosi riproduceva il volto sorridente dello sfortunato del motociclista deceduto qualche ora prima nel corso del MotoGp di Malesia.

BRINDISI - PalaPentassuglia ancora stregato per l'Assi Ostuni, che lascia i due punti ad un Piacenza non irresistibile ma capace di tenere sempre a bada i padroni di casa, ritrovatisi per la prima volta con un Diliegro in serata pessima e con lo sloveno Klobucar che non ha dato lo stesso apporto di punti della sua partita d'esordio. È finita 78-89. Prima del fischio d'inizio, bellissimo l'omaggio allo sfortunato Marco Simoncelli da parte della curva gialloblu: un maxistriscione preparato dai tifosi riproduceva il volto sorridente dello sfortunato del motociclista deceduto qualche ora prima nel corso del MotoGp di Malesia.

La partita - Marcelletti manda in campo Rinaldi, Jurevicus, Johnson, Diliegro e Klobucar. Coach Fabio Corbani risponde con Passera, Anderson, Infante, Uoshuil e Harrison. Ostuni parte male e fa errori grossolani: una infrazione di passi e subito tre falli in attacco consentono agli ospiti di portarsi avanti di 11 al sesto. Poi Corbani chiama in panchina Anderson e Ostuni ne approfitta per riportarsi sotto, anche se Klobucar commette il suo terzo fallo. La prima frazione termina con due bombe di Johnson e Basei: Ostuni chiude sotto di due punti (20-22).

Nel secondo quarto si va avanti punto a punto, ma gli uomini di Marcelletti si caricano di falli: anche Jurevicus e Basei arrivano a quota 3. Al quinto minuto Scalone infligge un minibreak ai gialloblu: penetrazione più tiro dalla lunga distanza, e Piacenza è di nuovo a +4. Con Marino e Johnson, Ostuni riacciuffa la parità, ma Diliegro e Klobucar sono sotto tono, ed il gioco ne risente: manca la continuità. Ed infatti passa un minuto ed è l'ennesimo minibreak per Piacenza, che va negli spogliatoi sul 39-46.

Il terzo tempo inizia proprio male per i padroni di casa: Piacenza domina sotto i tabelloni e va a canestro con maggiore facilità. Al settimo è +11. Marcelletti riprova a giocare con i due play e manda in campo Marino a dar man forte a Johnson. Ma è Jurevicus a rimettere le cose a posto, prima con una penetrazione (con fallo) ed il successivo tiro libero, poi con una bomba. Ostuni risale a -4. Gli ospiti non mollano ma Jurevicus insiste e ad un minuto dalla fine porta i suoi al -2. Klobucar firma il pareggio: 63-63 a fine quarto.

L'ultima frazione inizia malissimo: fuori Klobucar per falli ed ennesimo break degli ospiti. Per Diliegro è una serata no e la squadra ne risente: -10 a sei dalla sirena. La partita finisce qui: Johnson e Jurevicus ci provano ancora, ma i loro compagni non rispondono all'appello. Gli ultimi due minuti sono pura accademia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Klobucar e Diliegro sotto tono, Assi ko

BrindisiReport è in caricamento