L’Assi Basket Ostuni cede al Ruvo in gara tre. E domani è obbligata a vincere

RUVO - Il Ruvo porta a casa la seconda vittoria in tre sfide. 67-60 il verdetto di gara tre. E per l’Assi basket il cammino nei Play off (verso la A2) si complica. Il quintetto gialloblu è obbligato domani a fare bottino pieno a Ruvo, in gara quattro. Altrimenti sarà game over. Dopo le due partite disputate sul parquet di Ostuni (gara uno al Ruvo, gara due all’Assi) si è giocato sul campo ruvese, di fronte a una bolgia: due tifoserie molto calde, che non hanno mai smesso di incitare i Giganti in campo. Tanti i supporter ostunesi, che nonostante la seconda sconfitta non demordono e continuano a crederci.

Altra grande prova dei ragazzi di coach Putignano

RUVO - Il Ruvo porta a casa la seconda vittoria in tre sfide. 67-60 il verdetto di gara tre. E per l’Assi basket il cammino nei Play off (verso la A2) si complica. Il quintetto gialloblu è obbligato domani a fare bottino pieno a Ruvo, in gara quattro. Altrimenti sarà game over. Dopo le due partite disputate sul parquet di Ostuni (gara uno al Ruvo, gara due all’Assi) si è giocato sul campo ruvese, di fronte a una bolgia: due tifoserie molto calde, che non hanno mai smesso di  incitare i Giganti in campo. Tanti i supporter ostunesi, che nonostante la seconda sconfitta non demordono e continuano a crederci.

Ha sbandato la squadra di coach Giovanni Putignano nel Pala Colombo. Soprattutto nel primo e nel terzo quarto tempo, quando Ruvo è stata più aggressiva e capace di sfruttare tutte le occasioni di attacco. Putignano sceglie di scendere in campo con un quintetto inedito, con Silvio Gigena e Bona al  posto di Mimmo Morena e Mario Gigena, acciaccati dopo gli infortuni di martedì sera. Questo primo quintetto, pur partendo bene, non ha saputo però reggere alla pressione dei ruvesi.  Aver concesso il primo break importante ha condizionato tutta la gara.

E’ vero che nel secondo quarto, con gli innesti di Morena a Mario Gigena si è ripreso a segnare e a raggiungere il 27 pari, ma può capitare che le rimonte si paghino. Ed infatti quel 27 è rimasto a lungo appiccicato sul tabellone elettronico, anche nel terzo periodo, mentre Ruvo riprendeva il largo. Solo a 5’dalla fine l’Assi si è riportata sotto, ma, anche questa volta, è stato sufficiente che qualche azione di attacco non andasse a buon fine, per consentire a Ruvo di allungare e di controllare la gare fino alla sirena finale.

Tutto diventa a questo punto più difficile per Morena e compagni. Non è l’Assi di gara tre che violare il campo di Ruvo, contro una squadra, che pur priva di Modica, ha presidiato il parquet con forza e determinazione. In gara quattro servirà tanto cuore e tanta freddezza. Ma soprattutto, tanta voglia di vincere per tentare l’impresa. All’Assi non sarà riservata possibilità di appello: o vince e va alla bella, o va a casa.

TABELLINI

ADRIATICA INDUSTRIALE RUVO - ASSI BASKET OSTUNI  67-60

Parziali: 22-12-, 32-27, 55-41

RUVO: Bonfiglio 12, Ihedoha 13, Bonacini 11, Zerini 9, Provenzano 4, Pilotti 10, Marzoli 8, Merletto, De Salvia n.e., De Leo n.e. Coach Cadeo

ASSI BASKET OSTUNI: Ruggiero 8, Gigena S 10, Tommasini 5, Basei  10, Bona 4, Gigena M. 4, Morena 9, Circosta 10, Fin n.e., Fall n.e. Coach Putignano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento