menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'associazione Pro Brindisi premia 5 brindisini con la calza della Befana

Anche la sesta edizione della Calza della Befana 2016, organizzata dall’Ass. Culturale Pro Brindisi e presieduta dal presidente onorario Dott. Rodolfo Gatti, ha chiuso i battenti  con successo

Riceviamo e pbblichiamo una nota dell'associazione Pro Brindisi

Anche la sesta edizione della Calza della Befana 2016, organizzata dall’Ass. Culturale Pro Brindisi e presieduta dal presidente onorario Dott. Rodolfo Gatti, ha chiuso i battenti  con successo. Quest’anno, all’ormai tradizionale evento, sono stati premiati, con Calza e Targa, 5 brindisini che hanno dedicato il proprio tempo libero agli altri, mettendo in risalto i valori della nostra terra nei vari campi ed in diverse espressioni: lo storico Dott. Antonio Caputo, il Presidente del Real Paradiso Piero Siliberto, il Presidente dell’Ass. Liberando le Ali Ciro Patronelli, il Presidente dell’Ass. Pol.  Perbrindisi  Consiglia Lacorte e lo storico Presidente dell’Ass Culturale Pro Brindisi Rino Lecci (ha ritirato calza e targa la figlia Annamaria).

Queste le 5 motivazioni:  al Dott. Antonio Caputo, per il suo intimo legame con Brindisi e la sua storia. Per aver narrato aspetti reconditi e sconosciuti a tanti concittadini e, ultimo solo cronologicamente, per aver dato lustro al periodo, se pur breve, durante il quale Brindisi è stata Capitale d’Italia col suo ultimo lavoro : “1943 Brindisi… persino Capitale”; a Ciro Patronelli, per la sua dedizione all’attività sociale e, soprattutto, al volontariato. Per la Gruppo Pro Brindisi-2condivisione di parte del suo tempo con i meno fortunati e per il suo impegno ad aggregare più associati con temi diversi ma con l’unico obiettivo di essere uguali ai diversi; a Piero Siliberto, per presiedere l’unica compagine calcistica brindisina. Inoltre per essersi sobbarcato di responsabilità, pressioni e ambizioni verso quella parte di tifoseria, onesta e leale, che ancora crede nei veri valori dello sport; a Consiglia Lacorte, una donna speciale che non si accontenta dell’essere ma che si prodiga giornalmente nel fare.

Tra le fondatrici dell’Associazione Culturale  Pro Brindisi, ha contribuito con la sua dedizione, passione, fantasia e senza parsimonia, facendo in modo che, ogni evento organizzato dall’Associazione, riuscisse in tutte le sfaccettature. Ha contribuito in modo importante alla nascita dell’Associazione Polisportiva Perbrindisi, divenendone meritatamente Presidente, dimostrando, serietà, onestà e abnegazione

A Rino Lecci, nostro amatissimo Presidente e dante causa della Nostra Associazione. Per essersi sempre adoperato alla difesa dei valori dello sport in tutte le loro sfaccettature, strizzando l’occhio al calcio, suo sport preferito. Per essere riuscito a tenere aggregata la nostra Associazione in nome e a difesa, della fratellanza e dell’intrattenimento sociale.  Hanno allietato la serata con poesie e scenette dialettali: il Poeta  Franco Libardo e la Sig.ra Mina Pisani. Un ringraziamento specifico va fatto allo sponsor della serata e cioè all’Edicola L’Ideario, sito in via Verona al rione Santa Chiara a Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento