menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Enel batte Sassari e torna a vincere dopo una lunga serie negativa

L'Enel torna alla vittoria, batte Sassari 88-82, scaccia gli incubi, resta in corsa per i play-off e regala Kadji agli isolani, che da domani avranno un rinforzo, o forse un problema, in più. È stata dura, durissima, perché i brindisini si sono fatti rimontare i 18 punti di vantaggio che avevano a cinque minuti dalla fine, ma di fronte c'era un certo Logan, non uno qualunque, e per una volta la dea bendata è stata dalla parte dei biancazzurri.

BRINDISI - L’Enel torna alla vittoria, batte Sassari 88-82, scaccia gli incubi, resta in corsa per i play-off e regala Kadji agli isolani, che da domani avranno un rinforzo, o forse un problema, in più.

È stata dura, durissima, perché i brindisini si sono fatti rimontare i 18 punti di vantaggio che avevano a cinque minuti dalla fine, ma di fronte c'era un certo Logan, non uno qualunque, e per una volta la dea bendata è stata dalla parte dei biancazzurri.

Per il capitano Andrea Zerini è "una vittoria che vale doppio”. Forse anche qualcosa in più, visto che quella di Bucchi oggi è tornata ad essere una squadra, con un bel gioco e con buone percentuali al tiro. Con un Harris ritrovato, un Anosike fattore determinante, uno Scott preciso come un bisturi. E un Kadji in meno del quale nessuno ha sentito la mancanza.zerini-6-3

Una trasformazione che ha del clamoroso e che lascia ben sperare. Non a caso il pubblico già all'undicesimo minuti era in piedi a tributare la standing ovation per i suoi beniamini. 

LA CRONACA DELLA PARTITA

È un'Enel ben diversa da quella delle ultime giornate quella che si vede nei primi due quarti della partita: si torna ad ammirare finalmente un gioco di squadra, e le percentuali al tiro (specie quelle dall'arco) ne risentono positivamente: 6/12 da tre, /23 da due. Harris è in gran spolvero: gioca da leader, segna (3/4 dalla lunga distanza), prende l'iniziativa, difende duro. Bene anche Reynolds, soprattutto nella seconda frazione. Banks inizia alla grande ma viene limitato prima dal secondo fallo e poi dal terzo. Sassari dimostra di essere molto Logan dipendente. Il pubblico apprezza lo sforzo dei giocatori di casa e li sostiene con un calore che non si sentiva da tempo: all'undicesimo minuto è già standing ovation per i biancazzurri.

I brindisini partono in maniera strepitosa anche al rientro dagli spogliatoi, ma gli uomini di Calvani non mollano: l'Enel va su 52-42, e il solito Logan pizza la tripla; i padroni di casa riprovano la fuga e toccano il 63-52, ma questa volta ci pensa Stipcevic a riportare a galla gli isolani, sempre dalla lunga distanza. Scott e compagni però continuano a tenere alto i ritmi e concludono il terzo periodo avanti di 10 lunghezze (65-55).scott 1-2

Harris e Banks provano ad allungare e Brindisi al 33° arriva al +15 (72-57), Sassari inizia a crollare sotto i colpi scientifici dell'Enel, che non si ferma e non si deconcentra: Harris al 35° chiude con un tiro da due la più bella azione corale della squadra, e poi Cournooh ruba palla e vola in contropiede per il sorprendente 77-59 a cinque minuti dalla sirena. Dovrebbe essere la fine, ma i padroni di casa vengono sopraffatti dalla paura di vincere e Sassari si riporta a -8 a 1.55 dalla fine. Reynolds soffre il pressing a tutto campo, l'Enel non segna più, gli ospiti sono a -2 a 20 secondi dalla fine.

Sassari manda in lunetta Banks per giocarsi l'ultimo pallone. L'americano realizza i due  tiri e Brindisi è di nuovo a +4. Logan la infila da 8 metri come se si trovasse sotto canestro, poi di nuovo Banks in lunetta per il +3. Mancano 10 secondi e Reynolds manda in lunetta Stipcevic, che sbaglia il secondo tiro: 84-82 e Sacchetti commette fallo immediato su Zerini. Il capitano li realizza entrambi e poi si prende un fallo di sfondamento. Questa volta è davvero finita. Le foto sono di Vito Massagli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento