Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

L'Enel regala la vittoria anche ai rumeni: 76-78. EuroChallenge a rischio

L'Enel fa un regalo anche ai rumeni dell'Energia, gettando una partita che al 34° sembrava saldamente in mano. E invece Milosevic e compagni non si arrendono e portano a casa il risultato (finale 76-78), sancendo la probabile esclusione di Brindisi dall'EuroChallenge. Bucchi ha dovuto fare a meno di Mays e BullerI

BRINDISI - L'Enel fa un regalo anche ai rumeni dell'Energia, gettando una partita che al 34° sembrava saldamente in mano. E invece Milosevic e compagni non si arrendono e portano a casa il risultato (finale 76-78), sancendo la probabile esclusione di Brindisi dall'EuroChallenge. Bucchi ha dovuto fare a meno di Mays e Bulleri, entrambi infortunati, ma sul campo ha pesato anche l'assenza di Pullen, che si è visto solo a 5 secondi dalla fine per la tripla che poteva dare all'Enel il supplementare. Anche questa sera è emerso il problema di sempre: Brindisi va sopra di 10, sembra poter gestire Coach Bucchi-4il risultato ma non riesce mai ad ammazzare la partita. E gli avversari ci fanno la festa.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Brindisi parte male, subisce più del dovuto gli avversari, che tirano con percentuali ottime (60%) e si intestardisce con il tiro da tre punti, anche se l'Energia appare più vulnerabile in penetrazione. A fare da guastatore ci pensa Nemanja Milosevic, che nei primi dieci minuti fa il fenomeno e infila 12 punti (con un magnifico 6/6 da due).

Nel secondo periodo l'Enel inizia a macinare gioco e a trovare con maggiore facilità la via del canestro. A trascinare i padroni di casa ci pensa il solito Denmon, ma punti preziosi arrivano anche da James e Turner. La partita resta sempre apertissima e piacevole, con le due squadre che vanno all'intervallo sul 40-39.

Nel terzo periodo si vede finalmente Pullen, che infila la sua Delroy James-5prima tripla (e realizza i suoi primi punti), ma soprattutto si fa notare Eric, che per 23 minuti aveva subito il lunghissimo, ma non esaltante, Andreas Glyniadakis. Brindisi va avanti fino al +10 ma fatica a mantenere il vantaggio e chiude il quarto sul 60-55.

Nell'ultimo periodo i rumeni calano un po' mentre Denmon e compagni trovano la continuità per restare saldamente avanti agli avversari, con un distacco che non va mai sotto i cinque punti. Pesano i canestri di Eric e James, ma pesano anche gli errori di Pullen dalla lunga distanza (1/7), che consentono all'Energia di restare in partita. Milosevic trova la bomba del -2 (71-69) e Troupe quella del sorpasso (71-72). È un altro finale di sofferenza. Brindisi sbaglia una marea di tiri liberi, e lascia andare avanti i rumeni di 3 punti. Sembra finita, ma Pullen piazza finalmente una tripla: è 76-76 a 3,5 secondi dalla sirena. Ma Watson trova il canestro della vittoria. Difficile, ma non impossibile.

LE FOTO SONO DI VITO MASSAGLI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Enel regala la vittoria anche ai rumeni: 76-78. EuroChallenge a rischio

BrindisiReport è in caricamento