menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuoto salvamento: la Delfinia prima agli assoluti regionali

Arriva in scioltezza, senza intoppi per gli atleti della Polisportiva Delfinia di San Vito dei Normanni, la vittoria nel Campionato Assoluto Regionale di Nuoto per Salvamento

Arriva in scioltezza, senza intoppi per gli atleti della Polisportiva Delfinia di San Vito dei Normanni, la vittoria nel Campionato Assoluto Regionale di Nuoto per Salvamento. La manifestazione si è tenuta nella piscina della Marina Militare di Brindisi,  domenica 22 marzo ed ha visto 23 atleti della Delfinia impegnati in 73 prove individuali e 7 staffette: il successo è arrivato per loro dopo aver ottenuto un tempo limite per ogni prova.

“Questo ottimo risultato - si legge nel comunicato dell’associazione sportiva –che rappresenta un primo record per i nostri atleti,  si deve al fatto che i ragazzi sono riusciti ad essere sempre presenti su tutti i 19 podi della manifestazione, raccogliendo un palmares di rispetto e altamente qualitativo con 13 ori, 9 argenti e 9 bronzi.”

Nel corso di una intera giornata gli atleti hanno avuto modo di affrontare dalle 4 alle 8 prove, restando ben concentrati durante tutta la competizione, impegnativa sia da un punto di vista fisico che psicologico.

Il settore femminile – va aggiunto - era composto da Giulia Benvenuti, Flavia Lomonaco, Clara Lomonaco, Francesca Rescio, Alessandra Rifino, Valentina Iaia, Anna Lombardo, Chiara Saponaro, Elena Gigante, Aurora Santoro e  Francesca Ungaro; si sono qualificate ma erano indisponibili Brancasi e Fischetto.

Per il settore maschile, invece erano presenti Vincenzo Turco, Gabriele Cappelli, Gianluigi Attorre, Marco Taliento, Antonio D'Amico, Emanuele Lococciolo, Davide Gabrielli, Andrea Caramia, Luigi Ungaro, Mattia Colella, Davide Siciliano e Teodoro Chiarelli, mentre si sono qualificati  pur essendo indisponibili Quartulli e Suma.

In particolare, per entrambi i gruppi,  guidati da coach Giuseppe Spinelli e dal preparatore atletico Maura Parentela, Francesca Ungaro (1'08"3 nel "Torpedo") e Gabriele Cappelli (56"9 nel ''manichino pinne'') hanno dimostrato di avere esperienza, forza fisica e resistenza, abbassando i loro parziali e confermandosi come atleti completi e trascinatori di una intera squadra.

D’altra parte, invece, Mattia Colella e Luigi Ungaro rispettivamente con un tempo pari a 2'32"1 sul 200 metri super life saver  e un 35"6  sul 50 metri trasporto manichino , hanno consentito di far salire sul podio più alto degli assoluti  la categoria ragazzi dando lustro alla loro performance. 
Ora la prossima tappa per la Polisportiva Delfinia sarà  Torino in occasione dei Campionati Italiani Assoluti che si terranno nei giorni 24 e 25 aprile prossimi. 

“Il pass – si conclude nella nota – per affrontare questa prova è stato conquistato sulla gara del "Torpedo" da Francesca Ungaro, Nadia Brancasi e Clara Lomonaco, una compagine femminile alla quale va un forte augurio a far bene da tutti gli appassionati del settore.”        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento