La battaglia di Cassino, la vince con quattro reti un incredibile Brindisi

CASSINO - Un Brindisi da non credere. Determinato nel vincere ma anche un po’ pasticcione come in occasione dell’autorete che ha ridato il momentaneo pareggio ai padroni di casa del Cassino. Ma alla fine i biancazzurri sono riusciti a rifilare quattro reti ai laziali.

Massimo Silva

CASSINO - Un Brindisi da non credere. Determinato nel vincere ma anche un po’ pasticcione come in occasione dell’autorete che ha ridato il momentaneo pareggio ai padroni di casa del Cassino. Ma alla fine i biancazzurri sono riusciti a rifilare quattro reti ai laziali.

E’ stata una battaglia. Una gran bella battaglia giocata sulla saldezza dei nervi. Il Brindisi in vantaggio per due volte, in altrettante occasioni si è complicato la vita facendo recuperare gli avversari. E’ stato, però, più freddo ed ha saputo mantenere la calma più degli avversari. Non ha sbagliato una mossa sullo scacchiere nemmeno l’allenatore Massimo Silva: sostituzioni giuste al momento giusto.

Al contrario di Maurizio Pellegrino che al 10’ della ripresa, dopo avere pareggiato, ha tolto Jefferson inserendo un centrocampista. Probabilmente aveva capito che contro questo Brindisi non c’era molta speranza di vincere, per cui ha puntato sulla difesa del risultato e magari in qualche guizzo dell’unica punta (Mezgour) lasciata in campo.

Non ha avuto ragione. Anche perché contro l’undici biancazzurro c’era poco da difendere. Moscelli, finché è rimasto in campo, ha fatto impazzire il suo controllore, spingendolo a commettere fallo in area di rigore. Carcione, nativo di Cassino, giocatore per anni del Cassino, sulla destra, con il supporto del terzino Maulella, e di un altro grande che porta il nome di Fiore, ha aperto varchi paurosi nella retroguardia locale.

Fiore. E’ mancato solo il gol alla sua stupenda prestazione. Il giocatore è giunto ad una maturità calcistica davvero elevata. Suoi gli assist per tre dei quattro gol. Suo un altro assist per un gol mancato di un soffio; sua una bordata dalla distanza che il portiere del Cassino è riuscito, con un grande guizzo, a mandare in corner. Tutti bravi.

Silva ha confermato per dieci/undicesimi la formazione che domenica scorsa ha battuto la Cisco. Unica variazione Carcione al posto di Pizzolla. Per il resto in difesa ha mantenuto Idda al centro accanto a Taurino, Maulella a destra e Pasqualini a sinistra. Trinchera è rimasto in panchina. Come è rimasto in panchina il bomber Da Silva e al suo posto ha giocato il giovanissimo Albadoro. Anche a questo ragazzo è mancato solo il gol per coronare una prestazione eccellente. A completare l’attacco c’erano Moscelli e Fiore. In mediana sono stati schierati Battisti, Piccinni e Carcione.

Pellegrino ha dovuto fare a meno dello squalificato Conti. Ma ha recuperato Jefferson. Il tecnico del Cassino si presentava a questo match con un biglietto da visita di tutto rispetto. Richiamato alla guida del Cassino quattro settimane fa aveva vinto le tre gare disputate. La quarta l’avrebbe voluta vincere oggi col Brindisi.

La cronaca. Nei primi dieci minuti il Cassino preme il piede sull’acceleratore. Ma non riesce ad andare in gol. Anzi, rischia di passare in svantaggio. Il Brindisi via via prende in mano le redini del gioco. Sempre pericolosissimo sulla destra, mentre sulla sinistra Lolli fatica a tenere a freno Moscelli. Al 26’ Carcione viene messo giù sulla linea dell’area di rigore. Forse è dentro. L’arbitro non concede nemmeno la punizione ritenendo regolare l’intervento del difensore cassinate.

Al 35’ è sempre il Brindisi ad andare vicino al gol. Fiore tira una delle sue bombe dalla distanza che il portiere Indiveri riesce a mettere in corner. Al 40’ gli ospiti passano in vantaggio. Fiore effettua un traversone rasoterra per l’accorrente Moscelli che mette in rete. Nella ripresa il Cassino pareggia dopo appena un minuto. Sulla tre/quarti il Brindisi perde palla. Se ne impossessa Jefferson che lascia a guardare i brindisini, ancora sotto l’effetto del riposo, e va in rete. Inizia la girandola di gol. E’ il 3’. Sempre Fiore, con un pallonetto delizioso, lancia Piccinni, che riporta il Brindisi in vantaggio.

La gara sembra in discesa per i biancazzurri sostenuti da una cinquantina di brindisini. Il Cassino sbanda. Ma ci pensano gli stessi brindisini a riaprire il discorso. E’ il 5’. Nella loro area spiove un pallone inoffensivo. Peraltro ci sono soltanto Maulella e il portiere Pinzan. I due non si capiscono. Maulella colpisce di testa all’indietro e prende controtempo Pinzan che non riesce a intercettare: il pallone finisce in porta.

Si ritorna in parità. Sino al 19’, quando Moscelli viene atterrato in area. Il rigore è calciato da Carcione che realizza. Il quarto gol arriva al 46’. Contropiede del Brindisi. Fiore serve Montella che si incunea in area, scarta il portiere, e mette in rete.

CASSINO-BRINDISI 2-4

Cassino - Indiveri, Lolli, Martinelli, Merli Sala, Konè (dal 30' st Morello), Bianciardi, Mezgour, Goisis (dal 40' st Giannone), Berardi, Jefferson (dal 10' st Vigna), Bracaletti. A disp.: Paoletti, Romeo, Bica Badan, Bardeggia. All.: Maurizio Pellegrino.

Brindisi - Pinzan, Maulella, Pasqualini, Battisti, Taurino, Idda, Piccinni, Carcione (dal 30' st Trinchera), Albadoro (dal 37' st Galetti), Fiore, Moscelli (dal 66' st Montella). A disp.: Ferrante,Pizzolla, Alessandrì, Da Silva. All.: Massimo Silva

Arbitro: Di Paolo di Avezzano

Primo assistente: Volpe di Venosa

Secondo assistente: Ostuni di Potenza

Reti: Nel pt al 40' Moscelli; nel st al 1' Jefferson, al 3' Piccinni, al 5' autorete di Maulella, al 19' Carcione (rig.), al 46' Montella

Note - Terreno in perfette condizioni; ammoniti: Bianciardi e Lolli per il Cassino;  Moscelli, Battisti e Piccinni per il Brindisi; angoli 7-4 (3-4) per il Cassino; recupero: 2' nel pt, 5' + 1 nel st

Risultati 29a giornata

Siracusa – Scafatese 2-1

Noicattaro – Isola Liri 0-0

Vibonese – Melfi 1-2

Juve Stabia – Igea Virus 5-1

Manfredonia – Monopoli 1-1

Catanzaro – Aversa 0-0

Barletta – Vico Equense 2-1

Cassino – Brindisi 2-4

Cisco Roma – Gela 0-0

La classifica

Juve Stabia 63

Catanzaro 58

Cisco Roma 55

Siracusa 51

Barletta 48

Brindisi 47

Cassino 44

Gela 44

Melfi 42

Monopoli 33

Scafatese 31

Isola Liri 31

Aversa  31

Noicattaro 28

Vico Equense 23

Vibonese 23

Igea Virus 11

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento