Cedat 85 piega le azzurrine e aspetta l'Aprilia

MONTEROTONDO - Sono stati sufficienti 70 minuti alla Cedat 85 San Vito per portare a casa la tredicesima vittoria della stagione. Questa sera sul campo del Club Italia a Monterotondo, le ragazze del coach Lo Re hanno conquistato una vittoria netta con un predominio mai messo in discussione dall'ultima in classifica.

MONTEROTONDO - Sono stati sufficienti 70 minuti alla Cedat 85 San Vito per portare a casa la tredicesima vittoria della stagione. Questa sera sul campo del Club Italia a Monterotondo, le ragazze del coach Lo Re hanno conquistato una vittoria netta con un predominio mai messo in discussione dall'ultima in classifica.

Solo nell'ultima frazione si è assistito a qualche scambio più intenso. “Indubbiamente è una squadra che vuole e deve crescere –ha dichiarato al termine del match Massimo Barbolini, cui è affidata anche il Club Italia, composto dalle giovani promesse del volley nazionale– ma per farlo deve evitare gli errori in ricezione come quelli commessi nei primi due set”.

Riguardo al campionato, il coach della nazionale lo ha definito molto equilibrato, soprattutto nella zona centrale della classifica, quella immediatamente a ridosso della zona play off. Proprio dove staziona la Cedat 85 San Vito che, grazie a questi tre punti, si conferma tra le quadre che possono realmente puntare al quinto posto che aprirebbe le porte della post season.

Quello di stasera era l'unico anticipo del settimo turno di ritorno del campionato di A2. Per le biancazzurre sanvitesi, quindi, una domenica d'attesa (per i risultati delle dirette concorrenti) e di preparazione in vista del prossimo, ravvicinato impegno: mercoledì si torna in campo ed al Pala Macchitella (alle ore 20,30) arriva la capolista Aprilia. Sarà un'altra storia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz dei carabinieri contro la Scu: 37 arresti per droga, armi ed estorsioni

  • Cellino, nuovo boato nella notte: bomba carta fatta esplodere per strada

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Operazione Synedrium: i pizzini, le armi e il ruolo delle donne

  • Synedrium: “Estorsioni anche agli ambulanti del mercato di Sant’Elia”

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento