rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Sport

La Cedat 85 S.Vito si fa rimontare due set e perde al tie-break

S.VITO DEI NORMANNI - Una veemente reazione nel primo (soprattutto) e nel secondo set, poi una resa incondizionata nelle altre tre frazioni: la Cedat 85 San Vito ha perso il secondo tie-break consecutivo, ma stavolta deve fare il mea culpa per aver gettato alle ortiche il doppio vantaggio faticosamente e meritatamente conquistato.ey

S.VITO DEI NORMANNI - Una veemente reazione nel primo (soprattutto) e nel secondo set, poi una resa incondizionata nelle altre tre frazioni: la Cedat 85 San Vito ha perso il secondo tie-break consecutivo, ma stavolta deve fare il mea culpa per aver gettato alle ortiche il doppio vantaggio faticosamente e meritatamente conquistato.

Una gara dai due volti? A guardare il risultato si direbbe proprio di sì, anche se non va sottaciuto un particolare: il Giaveno ha sempre iniziato alla grande, in tutti i cinque set giocati, dimostrando con i fatti, quindi, di avere un organico di tutto rispetto. Le sanvitesi, però, erano riuscite, sostenute dal proprio caloroso pubblico, a ribaltare l'andamento nelle due frazioni iniziali: nella prima frazione, passando dall'11-20 al 21-21, fino al 29-27; nella seconda, dal 6-10 al 14-10, fino al 25-21.

E tutti si attendevano un epilogo in linea. Invece, inaspettatamente, dal terzo set in poi, alla squadra di coach Lo Re ha cominciato a far difetto la lucidità. Non si spiegano diversamente alcuni errori in attacco e le difese poco brillanti che hanno compromesso il match.  Va comunque dato atto alle avversarie di aver creduto sempre, fino alla fine, nella vittoria e di essere riuscite a centrarla grazie alla straordinaria prestazione delle sue principali attaccanti (Glod e Pinedo davvero sopra le righe) e di tutte le altre. Il Giaveno, insomma, si è dimostrato squadra di rango. La Cedat deve carburare meglio e, soprattutto, reggere il ritmo dei cinque set.

?Abbiamo bisogno di giocare ? commenta a fine gara il general manager Vincenzo Ardone ? e stasera si è visto. Certo, c'è tanto rammarico per come è finita, ma guardiamo il lato positivo: abbiamo conquistato un punto anche contro il forte Giaveno; non dimentichiamo che il calendario ci ha riservato, nelle prime sei giornate, le più forti avversarie. E' un punto che, comunque, fa classifica?.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Il tabellino dell'incontro:

CEDAT 85 SAN VITO ? BANCAREALE GIAVENO 2-3

CEDAT 85 SAN VITO: De Lellis 2; Aricò 26; Travaglini 12, Fanelli 8; Rourke 20, Beattie 4; Scillia (L); Angelova, Kohler 7, Caputo; non entrate: Floro, Benato. All.: Lo Re

BANCAREALE GIAVENO: Moncada 4; Safronova 9; Malvestito 3, Renzi 10; Pinedo 24, Glod 27; Cardani (L); Zamora Gil, Rocci, Midriano 6; non entrate: Quadri, Miola, Dametto. All.: Amendola

ARBITRI: Chimento di Roma e Morgillo di Napoli

PROGRESSIONE SET: 29-27 (34'), 25-21 (28'), 19-25 (30'), 18-25 (27'), 9-15 (16') in 2 ore e 15 minuti di gioco.

NOTE - battute vincenti: San Vito 5, Giaveno 7; batt. sbagliate: San Vito 10, Giaveno 11; muri: San Vito 11, Giaveno 8; errori: San Vito 30, Giaveno 21. Spettatori 1000.

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Il fotoservizio di Vito Massagli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cedat 85 S.Vito si fa rimontare due set e perde al tie-break

BrindisiReport è in caricamento