Sport

La Dinamo Basket conquista subito la promozione al suo primo anno di vita

La Dinamo Basket Brindisi, al suo primo anno di vita, ha conquistato la promozione dalla Prima Divisione grazie al successo conquistato contro il Teknical Massafra nella finale playoff

BRINDISI – La Dinamo Basket Brindisi, al suo primo anno di vita, ha conquistato la promozione dalla Prima Divisione grazie al successo conquistato contro il Teknical Massafra nella finale playoff. 

Di seguito il resoconto della gara. 

Classica gara “dentro o fuori” quella disputatasi domenica scorsa sul parquet di Massafra al cospetto di un folto pubblico che ha correttamente sostenuto i propri colori nei 40 minuti in cui ci si giocava la promozione. Prova senza appello, circostanza questa ben nota per  entrambi le squadre, che si sono presentate all’appuntamento in gran spolvero. Da una parte la vincitrice della regular season del girone “D” di prima divisione con un record di nove vittorie consecutive ancora in essere prima di questa gara e con il Pala Giovanni Paolo II ancora inviolato e dall’altra la seconda classificata, e per tale motivo viaggiante, del girone “E” reduce da una qualificazione con 8 vittore su 10 incontri.

Santacesaria, Mauro, Ungaro, Dario e Ferrienti è lo starting five di coach Galgano che vuole un approccio determinato e concentrato alla gara per evitare che, sulle ali dell’entusiasmo, gli avversari entrassero in striscia. Così dopo le prime schermaglie iniziali, i biancoblu assestano il primo colpo a due giri di lancette dalla fine del quarto grazie ad una difesa pressante che origina il primo break in doppia cifra proprio al suono della sirena. Nei secondi dieci minuti i brindisini mantengono alto il livello di guardia, dalla panchina arrivano le rotazioni giuste con Esposito, DiStratis, Magagnino, Scatigno e Guadalupi che scendono in campo col piglio giusto permettendo di allungare il vantaggio al riposo lungo grazie anche alle buone percentuali registrate al tiro.

Piano gara assolutamente rispettato con gli atleti di coach Galgano che mantengono  alla perfezione le consegne loro affidate.
Il rientro dagli spogliatoi propone un Massafra schierato a zona che cerca di recuperare nel punteggio rendendo indubbiamente più difficile il compito dei brindisini. Non traggano in inganno il parziale del quarto, ancora a vantaggio degli ospiti, ed il massimo vantaggio sul 31 a 60 perché  negli ultimi dieci secondi a ridosso della fine del terzo quarto gli ionici piazzano un 6 a 0 che sembra scuoterli.

Sugli spalti i supporters adriatici pensano già alla festa ma qualcosa sembra incepparsi negli ingranaggi sino ad allora quasi perfetti della Dinamo e il Massafra, mai domo, incomincia a prendere fiducia. Così nell’ultima frazione la squadra di casa cerca il tutto per tutto aumentando il ritmo con “ficcanti” uno contro uno che permettono di recuperare punti e  morale che si tradurranno in un eloquente 17 – 7  a loro favore . Purtroppo per i padroni di casa però la carica arriva troppo tardi, il roster in casacca blu è troppo motivato e al quarantesimo taglia l’agognato traguardo della promozione festeggiando con i numerosi tifosi giunti al seguito.

“Nessuno poteva immaginare un finale così bello al nostro primo anno di vita”, chiosa il presidente Marrazza nell’immediato post gara, “tutto merito di una perfetta sinergia fra coach, atleti, società, sponsor e tifosi. Ora pensiamo a goderci questa meravigliosa vittoria” continua, “dalla prossima settimana penseremo alla nuova categoria e….. chissà: l’appetito viene mangiando”.

TEKNICAL MASSAFRA – DINAMO BASKET BRINDISI 54 – 67 (11-22; 24-43; 37-60; 54-67)
Arbitri Russo di Taranto e Tarulli di Sannicandro

TEKNICAL MASSAFRA: Salvi 3, Oliva 4, Cosentino 10, Francioso F 9, Ugenti Perrone 10, Sottile 2, Carbotta 2, Bulfaro 1, Francioso G 13. All. Salvi

DINAMO BASKET BRINDISI: Esposito 3, Mauro, Santacesaria 5, Dario 13, Ungaro, Magagnino 2,  Scatigno 2, Guadalupi, DIStratis 12, Ferrienti 30. All. Galgano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Dinamo Basket conquista subito la promozione al suo primo anno di vita

BrindisiReport è in caricamento