Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

La lettera della Pennetta: "Non sono triste, io e il tennis non ci lasceremo mai"

"Questo non è un addio, io e il tennis non ci lasceremo mai”. Flavi Pennetta ha postato sul suo profilo Facebook un messaggio di commiato dall’attività agonistica. La campionessa brindisina ha disputato la settimana scorsa, in occasione delle Wta finals di Singapore, l’ultima partita di una carriera straordinaria, a coronamento della quale, lo scorso settembre, è arrivato il trionfo negli Us Open

BRINDISI – “Questo non è un addio, io e il tennis non ci lasceremo mai”. Flavi Pennetta ha postato sul suo profilo Facebook un messaggio di commiato dall’attività agonistica. La campionessa brindisina ha disputato la settimana scorsa, in occasione delle Wta finals di Singapore, l’ultima partita di una carriera straordinaria, a coronamento della quale, lo scorso settembre, è arrivato il trionfo negli Us Open. 

Riportiamo di seguito il bel messaggio di Flavia.

Mi ci sono voluti una paio di giorni per cercare di definire come mi sento... In verità ho sempre pensato che il giorno della mia ultima partita mi sarei sentita triste e malinconica, invece come spesso succede quando idealizzi qualcosa mi sbagliavo. Mi sbagliavo perché mi sento bene, serena, come dico spesso io 'mi sento normale' e penso di aver capito il perche': volete saperlo?? Perche' per me questo non è un addio: il tennis è stato il mio primo grande amore e anche se non sarò più in campo a lottare per una partita o per un risultato non cambia il fatto che non ci lasceremo mai. 

Sono passati 18 anni dalla mia partenza da Brindisi, ero una bimba di 15 anni che rincorreva il suo sogno. Una mia cara amica mi ha mandato un sms ieri che credo sia la descrizione perfetta di quello che ero e quello che oggi, a 33 anni, sono diventata: 'Tu sei stata la ragazzina sfrontata e coraggiosa al limite dell'incoscienza che ho conosciuto piu' di 15 anni fa. E ora una donna. Forte. Intensa. E sempre coraggiosa. Continua a fare sogni meravigliosi. E realizzali tutti...'. Grazie a questo sport ho avuto la fortuna di girare il mondo, conoscere persone meravigliose che sono diventate un punto fermo nella mia vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lettera della Pennetta: "Non sono triste, io e il tennis non ci lasceremo mai"

BrindisiReport è in caricamento