Sport

La Pugilistica Rodio conquista un argento e un bronzo agli assoluti

E’ di un argento e un bronzo conquistati rispettivamente da Eva Magno e Andrea Argento il bottino portato a casa dalla società “Pugilistica Rodio Brindisi” in occasione della 93esima edizione dei campionati assoluti di boxe che si è conclusa quest’oggi (8 dicembre) al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi (Teramo)

Eva Magno e Andrea Argento

BRINDISI - E’ di un argento e un bronzo conquistati rispettivamente da Eva Magno e Andrea Argento il bottino portato a casa dalla società “Pugilistica Rodio Brindisi” in occasione della 93esima edizione dei campionati assoluti di boxe che si è conclusa quest’oggi (8 dicembre) al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi (Teramo). 

L'evento, indetto dalla Fpi (Federazione pugilistica italiana) ed organizzato in collaborazione con il Cr Fpi Abruzzo Molise e la Rosetana Boxe, ha visto la partecipazione di 139 uomini e 64 donne che hanno dato vita a sei giorni di boxe di grandissimo livello sia tecnico che agonistico. 

La Rodio si è presentata in Abruzzo con tre atleti (insieme ai già citati Magno e Argento c’era anche Joseph Melarosa) accompagnati dal maestro Antonio Musio. Sulle divise dei pugili brindisini era impresso il marchio della “Spina Sapori di Puglia”, azienda leader a livello internazionale nella produzione e confezionamento di prodotto tipici pugliesi, che ha sostenuto la spedizione dello storico sodalizio brindisino. 

Andrea Argento ha combattuto nella categoria 64 chilogrammi. Il brindisino ha superato agli ottavi il calabrese Epifanio Andrea Matiz e ai quarti il laziale Francesco Sarchioto. In semifinale, è stato battuto dal campione italiano in carica Dario Donato Vangeli di Copertino (Lecce), in forza alle Fiamme Oro di Roma, sei volte sul gradino più alto del podio agli assoluti. 

Eva Magno, già vincitrice del titolo italiano nel 2013,  testa di serie numero 2, si è misurata nella categoria 51 chilogrammi. Ai quarti, l’atleta della Rodio ha avuto la meglio su Francesca Grubissich  del Lazio. In semifinale, Eva ha si è sbarazzata di Alessandra Manfredini della Lombardia. In finale, ha perso contro la campionessa in carica Terry Gordini, forte atleta della nazionale azzurra, per tre volte vincitrice degli assoluti. 

Melarosa invece è uscito di scena ai quarti di finale, battuto dall’atleta che successivamente ha vinto la medaglia d’oro: il quotato Mauro Forte. 

Tecnici e dirigenti della Rodio esprimono grande soddisfazione per i risultati conseguiti dai loro ragazzi. Queste medaglie confermano infatti il ruolo di primissimo piano che la società brindisina si è ritagliata nel panorama nazionale, grazie a un affiatato team di tecnici che con passione e spirito di sacrificio continua a sfornare talenti presso la palestra del PalaMelfi di via Ruta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pugilistica Rodio conquista un argento e un bronzo agli assoluti

BrindisiReport è in caricamento