menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonello Corso

Antonello Corso

"L'accordo con il coach c'è, da oggi pensiamo alla squadra"

BRINDISI - Tutto è bene ciò che finisce bene. I lavori del palazzetto cominceranno, la sponsorizzazione con Enel è stata rinnovata e si è raggiunto l’accordo con coach Perdichizzi. Ora anche per i tifosi brindisini , ciò che fino ad una settimana fa poteva sembrare aleatorio, inizia a concretizzarsi: l’anno prossimo la tanto desiderata Lega A si giocherà a Brindisi. Soddisfatto anche il direttore generale Antonello Corso.

BRINDISI - Tutto è bene ciò che finisce bene. I lavori del palazzetto cominceranno, la sponsorizzazione con Enel è stata rinnovata e si è raggiunto l'accordo con coach Perdichizzi. Ora anche per i tifosi brindisini , ciò che fino ad una settimana fa poteva sembrare aleatorio, inizia a concretizzarsi: l'anno prossimo la tanto desiderata Lega A si giocherà a Brindisi. Soddisfatto anche il direttore generale Antonello Corso.

Riconferma della sponsorizzazione Enel, firmato l'accordo con lo "Sceriffo". Non sembra casuale.

"La società si era posta degli obiettivi da perseguire : la certezza di poter disputare il campionato a Brindisi e la riconferma della sponsorizzazione che avrebbe portato ad una maggiore solidità economica. Solo dopo aver ottenuto queste due cose abbiamo avuto la possibilità di poterci accordare con Giovanni Perdichizzi, firmando un contratto biennale".

Vi stavate già muovendo sul mercato per approntare la squadra?

"Non ci siamo permessi di prendere iniziative senza prima avere la certezza delle disponibilità economiche da poter offrire a chi avrebbe guidato questa squadra. Finalmente adesso, noi ed il coach, sappiamo come muoverci per trovare il giusto identikit della squadra. Cercheremo di approntarne una che possa arrivare tranquillamente al nostro obiettivo che è quello della salvezza".

Avete già un'idea di chi potrà rimanere dei giocatori della passata stagione?

"Il discorso squadra è ancora in embrione. Ci sono dei giocatori che hanno un biennale, tuttavia questo non significa che si abbia la certezza di averli a Brindisi perché le esigenze da parte dell'atleta o della società potrebbe portare a fare delle scelte diverse".

C'è stato tanto silenzio, ma ora è sicuramente tutto più chiaro. Aspettiamo solo di sapere chi saranno i nuovi beniamini che infiammeranno il "rinnovato" Palapentassuglia .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento