rotate-mobile
Sport

L'Angelico Biella si arrende di fronte alla difesa dell'Enel Brindisi dell'ex Luca Bechi

BRINDISI - Evidente commozione negli occhi dell’exLuca Bechi, ma sale la palla a due e si pensa solo alla partita. Partita intensa, quella che l'Enel Brindisi vincerà: fin dall’inizio, da parte di tutte e due le squadre che sfruttano le spaziature create con le penetrazioni. Roberson e Tourè per i brindisini, Sosa e Salyers per i piemontesi trovano le soluzioni migliori. Cancellieri opta per una zona 3-2, ma i salentini trovano il tiro della guardia americana, in difesa danno grande pressione mettendo in difficoltà Biella e recuperando palloni che a 4 minuti dalla fine del tempino portano il risultato sul 22 a 12. In campo anche l’ex azzurro Soragna e Maresca per Roberson. Sosa riesce a trovare tiri impossibili e Brindisi risponde con un Tourè ispirato e Lang che spazza rimbalzi in fase offensiva. Ultimo minuto con Salyers che sale in cattedra e Biella recupera fermando il punteggio sul 30 a 26.

BRINDISI - Evidente commozione negli occhi dell'ex Luca Bechi, ma sale la palla a due e si pensa solo alla partita. Partita intensa, quella che l'Enel Brindisi vincerà: fin dall'inizio, da parte di tutte e due le squadre che sfruttano le spaziature create con le penetrazioni. Roberson e Tourè per i brindisini, Sosa e Salyers per i piemontesi trovano le soluzioni migliori. Cancellieri opta per una zona 3-2, ma i salentini trovano il tiro della guardia americana, in difesa danno grande pressione mettendo in difficoltà Biella e recuperando palloni che a 4 minuti dalla fine del tempino portano il risultato sul 22 a 12. In campo anche l'ex azzurro Soragna e Maresca per Roberson. Sosa riesce a trovare tiri impossibili e Brindisi risponde con un Tourè ispirato e Lang che spazza rimbalzi in fase offensiva. Ultimo minuto con Salyers che sale in cattedra e Biella recupera fermando il punteggio sul 30 a 26.

Quintetto brindisino con Infante e Giovacchini per Lang e Dixon. Il giovane Chessa suona la carica bucando subito da tre punti. Biella aumenta la pressione in difesa creando qualche problema all'Enel nell'esecuzione dei giochi. Ci pensano Roberson in attacco e Maresca in difesa (palle recuperate e rimbalzi ) a riportare i padroni di casa a più 7: è 38 a 31. In campo anche Gallea per Diawarà. Roberson arriva a 15 punti con un 4 su 5 dalla lunghissima. Jurak marcato da Giovacchini sfrutta la maggiore prestanza fisica ottenendo due liberi. Ma risponde Gallea con un bellissimo canestro in penetrazione: massimo vantaggio per i brindisini che a 2 e 30 conducono 42 a 32. Ma l'Angelico è sempre lì con Jurak e Sosa che tengono in gioco la propria squadra. Botta e risposta fra il play biellese e Dixon da tre punti e partita molto calda fino al suono della sirena che porta tutti negli spogliatoi sul 48 a 39 per i brindisini

Quintetti iniziali per i due coach. Primi canestri per Suton , Sosa e Diawarà. Realizza da distanza siderale del play di Biella e Brindisi risponde con Tourè . Salyers con un canestro in acrobazia arriva a 17 punti continuando la sua grande serata offensiva. La pressione dei brindisini in difesa non scende e la partita continua ad essere molto intensa, ma Biella gira molto bene la palla e trova un ottimo canestro da fuori area di Viggiano. Biella è sempre attaccato alla "coda " di Brindisi e a 4'e 33 arrivano a meno tre punti: 57 a 54. L'Angelico difende ruotando e raddoppiando e Brindisi va nel pallone non riuscendo a trovare le giuste soluzioni e i piemontesi vanno al primo vantaggio: 59 a 60. Partita intensa e punteggio altalenante: è sempre Sosa che tiene banco per i biellesi con Viggiano che schiaccia in contropiede e nonostante i 2 liberi di Roberson il tempo scade e il vantaggio è per i piemontesi: 63 a 64 .

Bechi incita la panchina mentre Dixon guadagna tre liberi subendo fallo da Sosa. Doppio play per Il coach livornese, per dare più pressione in difesa. Stoppata di Lang e Maresca realizza in contropiede ottenendo un gioco da tre punti. Brindisi torna a più 4, e siamo sul 68 a 67. Sosa zittisce il pubblico realizzando da tre punti. Lotta sotto canestro di Salyers contro Tourè con giochi spalle a canestro e Biella torna in vantaggio. Il rettangolo di gioco è un'arena: nessuna delle due squadre molla la presa. Ora sono i lunghi che tengono banco: Lang per l'Enel e Suton per l'Angelico. Attenzione e continua pressione ordinate dai due coach. Roberson prende la squadra sulle spalle realizzando da tre punti e ottenendo fallo in penetrazione: 80 a 75 per i brindisini a 3 ' e 50 alla fine dell'incontro.

Salyers non realizza i due liberi a disposizione ed al quarto fallo di Sosa cancellieri chiama il timeout. Giovacchini porta a più 7 i salentini. Un freddo Viggiano realizza due liberi ma è sempre il play brindisino che manda a canestro Diawarà. Brindisi sbaglia in attacco ma recupera un rimbalzo che però non riesce a concretizzare e Roberson è costretto a commettere fallo su Sosa che realizza solo un libero su due. Dixon viene stoppato,Biella va in attacco ma Salòiers commette fallo e manda Maresca in lunetta e la guardia romana non sbaglia: ad un minuto dalla fine 80 ad 85 per Brindisi. Tripla per l'Enel e rimbalzo di Tourè in difesa con fallo a 40 secondi dall'ultima sirena con un libero realizzato. Biella realizza due punti e tenta il tutto per tutto pressando al limite del fallo. Roberson non sbaglia i liberi recupera l'ultima palla e Brindisi esulta: 91 a 82 il risultato finale.

Bechi a fine partita ha dichiarato: "La squadra, a differenza delle altre volte, nei momenti difficili non ha mollato e nonostante i 91 punti la partita l'abbiamo vinta in difesa con grande forza ed orgoglio". Quello che il coach aveva chiesto durante la settimana stasera si è visto tutto. La strada intrapresa sembra quella giusta e va proseguita in questo che, sicuramente, è mentalmente il modo giusto.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ENEL BRINDISI : Lang 9 , Roberson 24 , Vorzillo , Maresca 4 , Infante 1, Gallea 2, Pugi , Dixon 20 , Diawarà 10, Goivacchini 2, Tourè 19. Allenatore : Bechi . Tiri da tre punti : 7 / 23 ; Tiri Liberi : 22 / 30

ANGELICO BIELLA : Slaughter 4, Soragna 3, Sosa 22, Mariani, Suton 10, Laganà, Chessa 3, Viggiano 12, Salyers 19, Jurak 9. Allenatore: Cancellieri. Tiri da tre punti : 10 / 21 ; Tiri Liberi : 6 / 12

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Angelico Biella si arrende di fronte alla difesa dell'Enel Brindisi dell'ex Luca Bechi

BrindisiReport è in caricamento