rotate-mobile
Sport

L'Enel Basket si congeda con una partita disastrosa, matata dall'ex Thomas

BRINDISI – L’Enel Basket Brindisi, già retrocessa in A/2, chiude la regular season on un disastroso 68 a 112 con l’Air Avellino davanti al suo pubblico, mentre il Teramo perde a Bologna nel finale una partita che sembrava vinta ed aveva in palio la permanenza in A/1. Missione compiuta invece per l’Angelico Biella: doveva vincere a casa della diretta concorrente Montegranaro e lo ha fatto, appaiandola in classifica.

BRINDISI - L'Enel Basket Brindisi, già retrocessa in A/2, chiude la regular season on un disastroso 68 a 112 con l'Air Avellino davanti al suo pubblico, mentre il Teramo perde a Bologna nel finale una partita che sembrava vinta ed aveva in palio la permanenza in A/1. Missione compiuta invece per l'Angelico Biella: doveva vincere a casa della diretta concorrente Montegranaro e lo ha fatto, appaiandola in classifica.

Ecco i risultati della 15ma e ultima giornata di ritorno del campionato di serie A maschile: Scavolini Siviglia Pesaro-Armani Jeans Milano 82-71, Montepaschi Siena-Lottomatica Roma 83-73, Pepsi Caserta-Benetton Treviso 76-88, Enel Brindisi-Air Avellino 68-112, Canadian Solar Bologna-Banca Tercas Teramo 96-94, Bennet Cantù-Cimberio Varese 75-66, Fabi Shoes Montegranaro-Angelico Biella 79-82, Vanoli-Braga Cremona-Dinamo Sassari 82-88.

La classifica finale della regular season: Siena punti 52; Cantù 44; Milano 42; Avellino e Treviso 34; Sassari, Varese Bologna 30; Pesaro, Roma 28; Caserta e Cremona 24; Biella e Montegranaro 22; Teramo 20; Brindisi 16. Questo invece il tabellone dei playoff scudetto del campionato di basket di serie A. Gara uno è in programma fra mercoledì e giovedì, (h.20,30). Montepaschi Siena-Canadian Solar Bologna, Air Avellino-Benetton Treviso, Bennet Cantù-Cimberio Varese, Armani Jeans Milano-Dinamo Sassari.

Tornando alla partita dell'Enel Brindisi, ecco il tabellino dell'incontro: Enel Brindisi 68 - Air Avellino 112. Parziali 16-33, 17-27, 19-25, 16-27. Enel Brindisi: Jackson 10, Roberson 9, Maresca 11, Infante 8, Gallea1, Pugi 14, Dixon, Diawara 8, Giovacchini, Touré, Danese 7. All. Bechi. Air Avellino: Green 5, Dean 11, Barbaro 2, Cortese 4, Spinelli 11, Lauwers 4, Casoli 12, Infanti 14, Pannicelli 2, Szewczyk 18, Thomas 16, Johnson 13. All. Viticci. Arbitri: Giansanti, Tola, Pinto. Note - Tiri da 3 Brindisi 6/22, Avellino 10/21. Tiri da 2 Brindisi 21/46, Avellino 36/50. Tiri liberi Brindisi 8/14, Avellino 10/14. Rimbalzi Brindisi 34, Avellino 37. Assist Brindisi 4, Avellino 15. Usciti per cinque falli Cortese. Spettatori 2.000.

Già retrocessa, l' Enel Brindisi aveva almeno il dovere di chiudere con un incontro giocato al massimo delle proprie possibilità, ma conclude nel peggiore dei modi il campionato perdendo con 44 punti di svantaggio con un Avellino ben motivato per i play off. Il pubblico di casa non ha gradito l'assenza di qualsiasi orgoglio da parte della squadra e ha pesantemente contestato il tecnico Bechi e i giocatori. Era inevitabile, ma evidentemete quasi tutti pensano già a fare le valigie, alla luce del mandato rassegnato dal direttore generale Antonello Corso.

Nel Brindisi ancora assente il pivot Lang, alle prese con l'infortunio alla caviglia, sono rimasti in panchina anche Dixon, Touré e Giovacchini, non al meglio della condizione. Spazio, quindi, al nuovo arrivato Jackson ed alla tanto discussa pattuglia di italiani che ha fatto quello che ha potuto, mentre Diawara ha confermato fino in fondo la sua evanescenza rimediando fischi più dei suoi colleghi. Nell'Avellino applauditissimo l'ex idolo dei brindisini Thomas, autore di una prestazione superlativa, così come Johnson e Szewczyk. In netta ripresa anche Spinelli, che non ha fatto rimpiangere Green quando è stato schierato nel quintetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Enel Basket si congeda con una partita disastrosa, matata dall'ex Thomas

BrindisiReport è in caricamento