rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Sport

L'Enel batte anche Cantù (75-74)

BRINDISI – Trema fino all’ultimo secondo, ma l’Enel supera anche l’ostacolo Cantù. In un Pala Pentassuglia in visibilio e dopo un finale al cardiopalma quasi suicida, i ragazzi di Bucchi battono i canturini 75-74, e anche i tifosi ospiti applaudono i brindisini. Il primo posto non è più un caso.

BRINDISI ? Trema fino all?ultimo secondo, ma l?Enel supera anche l?ostacolo Cantù. In un Pala Pentassuglia in visibilio e dopo un finale al cardiopalma quasi suicida, i ragazzi di Bucchi battono i canturini 75-74, e anche i tifosi ospiti applaudono i brindisini. Il primo posto non è più un caso.

PRIMO QUARTO

Bucchi parte con Dyson, Formenti, Lewis, James e Aminu. Un primo quarto mostruoso, con le due squadre che non sbagliano quasi nulla e tirano con percentuali incredibili. Enel e Cantù si rincorrono, canestro dopo canestro, azione dopo azione. È una partita-spettacolo: lo show del grande basket. James firma il primo vantaggio Brindisi a 30 secondi dalla fine del tempo, ma Gentile segna immediatamente il pareggio. Finale: 26-26.

SECONDO QUARTO

James mette subito dentro la bomba del 29-26, poi la partita si spegne: iniziano gli errori, calano le percentuali al tiro. Bulleri, dopo un inizio stentato, infila la tripla del +5 (34-29). Cantù arranca e Bulleri infierisce con un?altra bomba, il pubblico è al settimo cielo e Sacripanti chiama i suoi a rapporto (37-29). L?Enel continua a difendere bene, ruba un?altra palla e Dyson colpisce in contropiede (39-29), poi finalmente i canturini ritrovano il canestro, ma è solo un attimo, e la seconda frazione di gioco se la aggiudicano i brindisini. Di gran lunga. Finale: 47-35.

TERZO QUARTO

Cantù rientra in campo con le polveri bagnate, mentre l?Enel continua a mettere in vetrina grande basket. Anche Snaer si ritaglia un ruolo nello show e sigla il 56-42 (+14, massimo vantaggio Brindisi). I canturini rispondono con Leunen e Amadori, ma vengono tenuti sempre a distanza di sicurezza fino a due minuti dalla fine, poi un fallo ingenuo di James (il terzo) su Aradori e i liberi di Jenkins consentono agli ospiti di riavvicinarsi pericolosamente (62-54). Lewis li rigetta indietro con una tripla. Finale: 65-54.

ULTIMO QUARTO

Le squadre sentono che è arrivato il momento decisivo, e per due minuti non segna nessuno: errori, nervosismo, palle perse, scelte affrettate. Dyson rompe il ghiaccio con due liberi (67-54), poi ruba palla e consente a Campbell (dopo la schiacciata sbagliata da James) di segnare il 69-54. Al Pala Pentassuglia non si è mai vista una squadra così bella e lo si capisce dalla voce e dagli applausi dei tifosi. Gli uomini di Sacripanti reagiscono per evitare la debacle, rosicchiano 7 punti, e mancano ancora 5 minuti alla sirena. Dyson regala una palla e Amadori ringrazia (69-63), ora Cantù fa paura. Todic non rende al meglio ma Bucchi continua a tenere Aminu in panchina. Gli ospiti pressano, l?Enel non segna più. Ragland mette dentro il libero del 69-64. Finalmente Todic va a canestro, subito imitato da Uter. Gli arbitri non fischiano un sacrosanto fallo antisportivo su Dyson lanciato solo a canestro, ma il play mette dentro i liberi del +7. James finisce in panchina, lievemente infortunato. Aradori segna due liberi. Zerini stoppa Jones ed evita il -3, ma Jenkins infila la tripla del -2. Dyson ne perde un?altra (la terza palla in pochi minuti) ma la dea bendata ci grazia. Ci giochiamo tutto in 40 secondi da infarto. Dyson si prende il fallo di Cusin e dalla lunetta può dare i due punti della vittoria. Ne mette dentro uno, l?Enel non commette fallo e dà ad Aradori la possibilità di realizzare la bomba del pareggio (74-74). Lewis va in lunetta a sette secondi dalla fine, ne infila uno. James stoppa Ragaland e corre via verso la vittoria. È una scena già vista. Ma è bello rivederla.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Enel batte anche Cantù (75-74)

BrindisiReport è in caricamento