rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Sport

L'Enel sorprende e batte Sassari

BRINDISI - L'Enel batte Sassari e si aggiudica il terzo "Memorial Pentassuglia-Bmw Cup”. Segnali confortanti per Bucchi e i tifosi, che hanno assistito ad una partita divertente. Ora è caccia al centro titolare.

BRINDISI ? L?Enel Basket Brindisi batte il Banco di Sardegna Sassari 78-70 e si aggiudica la terza edizione del ?Memorial Pentassuglia-Bmw Cup?, ma soprattutto rassicura i suoi beniamini che la squadra allestita per il prossimo campionato non è poi da buttare, com?era apparsa la scorsa settimana a Matera.

Certo, è pur sempre pre-campionato e non bisogna eccitarsi tanto, ma dal quadrangolare qualche segnale importante è comunque emerso: il gruppetto di americani composto da Campbell, Lewis, James e Snaer non è niente male. Assicura continuità di gioco, velocità, a tratti spettacolo. Non si scorgono mangiapalloni che perdono la testa se non toccano palla per più di due azioni, e tutti i giocatori sembrano ben disposti a sacrificarsi in difesa.

Todic fa la sua parte, anche nel tiro da fuori; Bulleri assicura esperienza, Zerini e Formenti possono giocare il ruolo di rincalzi di buon livello.

Con un centro titolare capace di dominare l?area, questa squadra può essere competitiva e spettacolare. Con questi compagni, Cedric Simmons avrebbe segnato molti più punti e l?Enel Brindisi sarebbe stata una squadra temibile fin da oggi.

Ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte. E non si fanno le squadre di basket.

Ci tocca attendere il sostituto di Akingbala per conoscere le vere potenzialità dei ragazzi di Bucchi e Giuliani. Per ora accontentiamoci del terzo Memorial Pentassuglia.

È una piccola soddisfazione. Ma è sempre meglio vincerlo che perderlo.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Enel sorprende e batte Sassari

BrindisiReport è in caricamento