menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Leo superlativo: l'Invicta fa suo il derby contro la Dinamo in un gremito PalaMelfi

La formazione di coach Castellitto conquista la prima vittoria nei playoff per salire in Serie C superando per 73-60 l'altra compagine di Brindisi

BRINDISI - Pubblico delle grandi occasioni per il derby cittadino di serie D, giunto alla terza “edizione” in questa stagione sportiva ed il match non delude le attese, la partita è stata vibrante, combattuta agonisticamente in maniera leale e corretta e di un buon livello tecnico considerando quanto molto spesso i derby lascino poco spazio al gioco.

Vince con merito la formazione di coach Castellitto che ha preparato ed interpretato ottimamente la partita, già a partire dall’inedito starting five che ha profuso energia ed intensità difensiva e supportato dalla prestazione “monstre” del capitano Salvatore Leo che con 35 punti e ben 8 triple da ogni dove è senza ogni ombra di dubbio l’MVP di serata. Castellitto mischia le carte in tavola schierando in cabina di regia Simone al posto di Colucci e Ravenda al posto di Pulli con Leo, Rizzo e Botrugno a completare il quintetto di partenza che si è contrapposto al consolidato e confermato quintetto di coach Santini con Bove in regia, affiancato da Upe, Masi, Dario ed il centro Mikalauskas.

Muove subito il tabellino Leo con la prima tripla, mettendo subito in mostra la buona vena al tiro. Subito parziale di 7-0 Dinamo per mano di Masi e Mika che servito ripetutamente in area mette in difficoltà la difesa locale che stenta a contenerne la stazza, la potenza fisica ed i buoni movimenti nel pitturato. Diverse forzature ed errori in attacco per l’Invicta che torna a segnare in azione manovrata al termine di una ottima trama offensiva che porta alla realizzazione di Botrugno alla metà esatta del primo parziale.

Pressione veemente e grande energia dell’Invicta che cerca di dettare i ritmi del gioco su entrambi i lati del campo con grande intensità soprattutto sulla fonte di gioco della Dinamo. Leo e Mika giganteggiano sui rispettivi fronti d’attacco mettendo a segno rispettivamente 11 e 9 punti per un finale parziale in equilibrio sul 19-18.

Il secondo quarto inizia con la realizzazione di Masi che dà il via ad un continuo alternarsi di realizzazioni, Leo contabilizza altri 10 punti nonostante la zona 3-2 disposta da coach Santini e dall’altra è ancora Mikalauskas che domina sotto canestro e tenendo incollati i suoi a sole 2 lunghezze di distanza all’intervallo lungo con le due triple in sequenza di Ravenda (36-31) e di Longo per il 36-34 alla sirena.

Si rientra dagli spogliatoi e probabilmente la voglia frenetica di attuare quanto i rispettivi coach hanno suggerito nell’intervallo porta ad un primo giro di lancette pieno di confusione con palle perse su entrambi i fronti prima che Longo riprenda da dove aveva lasciato e portando quindi il risultato in parità.

Dopo il canestro di Rollo con un bel reverse sottomano sembra cambiare l’inerzia in favore della Dinamo confezionato sull’asse Mikalauskas-Upe: Mikalauskas chiude un gioco da 3, Upe ruba palla e si invola in contropiede, ancora Mika dopo un rimbalzo, l’ennesimo, conquistato in attacco e di nuovo Upe ed il break di 0-9 è servito, con la lancetta del punteggio che si sposta sul lato Dinamo e recita 38-45. Coach Castellitto si fa sentire ed il capitano è il più pronto a seguire il suo invito: 2 triple consecutive, nel quarto in cui segna “solo 6 punti”, permettono a Leo e compagni di riacciuffare la Dinamo sul 44-45 per poi superarla con la tripla di Simone (48-47) che ne consacra la splendida partita soprattutto nella asfissiante fase difensiva su Bove.

Botrugno chiude il quarto con un potenziale gioco da 3 punti il cui tiro dalla lunetta viene però rigettato dal ferro. E’ un possesso pieno di vantaggio che divide le due squadre all’inizio del quarto e decisivo parziale sul 52-49, con la partita evidentemente ancora aperta per entrambe le contendenti. L’inizio sembra essere positivo per i colori Invicta con Pulli che riesce a stoppare il fino ad allora incontrastato Mika che viene continuamente raddoppiato nelle sue incursioni nell’area piccola: Leo dall’altra parte realizza e dà il “LA” al break decisivo dei padroni di casa ben coadiuvato dall’under Ravenda che ne mette in fila 5 (giro pieno in lunetta e tripla) e si arriva al massimo vantaggio di 10 punti sulla realizzazione di Pulli che fissa il punteggio sul 64-54.

La Dinamo accusa il colpo ed a 5:20 dalla fine Santini richiama i suoi che escono bene dal time out con Mika ma è ancora lo stratosferico Leo che con l’ennesima tripla produce il nuovo massimo vantaggio sul +12.

La strada è tutta in discesa per la squadra del presidente Pennetta e gli ultimi giri di lancette permettono la stra-meritata standing ovation per capitan Leo. Festeggiatissimi gli under Simone e Ravenda, anche loro eccellenti protagonisti di questa bella vittoria conquistata comunque da tutto il gruppo che ha permesso di mantenere sempre alta l’intensità, saggiamente modulata da coach Castellitto. Una dedica speciale al Presidente Pino Pennetta che non ha potuto assistere in diretta al trionfo dei suoi ragazzi. Risultato finale 73-60.

Spedimpex Invicta Brindisi – Limongelli Dinamo Brindisi 73-60

Parziali (19-18, 17-16, 16-15, 21-11)

Invicta Brindisi : Ravenda 10, Rollo 5, Pietti 0, Turchiarulo 0, Botrugno A.10, Rizzo 1, Leo 35, Colucci 0, Pulli 9, Simone 3. All. Castellitto

Dinamo Brindisi: Mikalauskas 26, Upe 4, Dario 0, Bove 10, Masi 7, Ruggiero 5, Longo 7, De Giorgi 1, Fusco 0, Capoccia 0. All. Santini

Arbitri: Spano di Sannicandro (BA) e Moretti di Santeramo in colle (BA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento