Sport

Lezione di calcio al Potenza, il Brindisi vince e convince. Tripletta di Esposito

Il Brindisi vince e convince (4-2) contro il Potenza, seconda della classe, nella 23esima giornata del campionato di Serie D. Nei primi 20 minuti della ripresa, gli uomini di mister Castellucci hanno impartito una lezione di calcio ai lucani. I biancazzurri, passato per primi in vantaggio, erano giunti all'intervallo sotto per 2-1

BRINDISI – Il Brindisi vince e convince (4-2) contro il Potenza, seconda della classe, nella 23esima giornata del campionato di Serie D. Nei primi 20 minuti della ripresa, gli uomini di mister Castellucci hanno impartito una lezione di calcio ai lucani. I biancazzurri, passato per primi in vantaggio, erano giunti all’intervallo sotto per 2-1. Fra il 10’ e il 18’ del secondo tempo, Gennaro Esposito si è scatenato con una tripletta. In questo scorcio di gara, i rossobl§ sono stati in balia dei padroni di casa. Il campo pesante a causa della pioggia ha esaltato la fisicità dei brindisini, trascinati da Ancora e Pollidori. Nel corso del primo tempo, ad ogni modo, gli ospiti Il gol di Ferrara 3-2di mister Giacomarro hanno creato non pochi grattacapi agli avversari.

Il maltempo ha tenuto lontano dallo stadio Fanuzzi numerosi tifosi. Erano poco più di mille i supporter locali. Un centinaio quelli giunti dal capoluogo della basilicata. Dopo la sconfitta con il Taranto e il pareggio con la capolista Andria, il Brindisi aveva un solo risultato a disposizione: la vittoria. Castellucci ha sostituito lo squalificato Ciano con Mannone. A centrocampo, De Vivo è stato schierato fra i titolari. Davanti, Esposito è stato piazzato affianco a Molinari (Nella foto a destra, il gol di Ferrara). 

La partita. Al 7', Ferrara porta il Brindisi in vantaggio con un colpo di testa, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 12’, sempre su tiro dalla bandierina, il Potenza pareggia. A insaccare è in realtà il difensore biancazzurro Mannone, che spinge verso la sua porta un pallone colpito di testa da Di Senso. Al 22', Molinari si avventata su una respinta corta del portiere Patania, impegnato da Ancora con un rasoterra da Il secondo col di Esposito-2zona defilata, ma l'arbitro annulla la marcatura per fuori gioco. 

Al 25', un difensore lucano respinge una conclusione a botta sicura del solito Molinari, appostato nel cuore dell'area. Al 26', Pizzolato ci mette una pezza su una mischia sotto porta culminata con un tiro di un attaccante potentino, forse in posizione di off-side. Al 32’, Ancora si invola sulla fascia e serve Polidori con un tocco filtrante; il centrocampista sbaglia però il primo controllo e si allunga la sfera, senza riuscire a riconquistarla. 
Al 37', Molinari si libera di un avversario sulla tre-quarti e lascia partire un tracciante che fa la barba al palo. Sul ribaltamento di fronte, Di Senso, servito con un cross dal fondo, va in spaccata sul cuoio e gonfia la rete, portando i suoi in vantaggio. Il primo tempo non regala altre emozioni (nella foto a sinistra, il secondo gol di Esposito).

Al 9' della ripresa, la palla sfila davanti alla porta del Potenza, ma nessuno dei brindisini riesce a indirizzarla in rete. Il Brindisi preme. Al 10’, Polidori fa partire un cross dalUn'occasione per il Brindisi-3 fondo; la palla finisce sulla testa di Esposito, che realizza il gol del pareggio. Al 15’, Molinari si presenta a tu per tu con Patania, tentando di superarlo con un pallonetto; ma la misura del tiro è sbagliata e il portiere blocca senza difficoltà. 

Al 18’, Il Brindisi torna in vantaggio con Esposito, che colpisce la sfera su una convulsa azione da corner, battendo Patania. Il Brindisi e' incontenibile. Al 19', un difensore lucano perde palla sulla tre-quarti; ne approfitta Ascione, che tira dal limite. Patania si fa sfuggire il cuoio, che si ferma su una pozzanghera. Esposito è più lesto di un avversario e realizza il gol del 4-2 (nella foto a destra, un'occasione per il Brindisi). 

Al 37’, un sinistro di Cianni dai 20 metri si spegne sul fondo. Al 46’, Molinari sfiora il quinto gol con un colpo di testa che di un soffio si spegne sul fondo. L'argentino ci riprova al 47’, stavolta di interno destro, ma anche il suo tentativo non ha Un'occasione per Molinari-2buon esito. Al 49’, Pizzolato non si fa sorprendere su un rasoterra da distanza ravvicinata.

Il Brindisi, dunque, porta a casa tre punti preziosissimi per la classifica. Gli uomini di Castellucci occupano adesso il quarto posto, a pari punti col Bisceglie. Il Taranto, terzo, dista tre punti. Il Potenza, sei. Il gap dalla capolista Andria, sconfitta in casa del Monopoli, si è ridotto da 16 a 13 lunghezze. E poi c’è un altro aspetto da non trascurare: il Brindisi ha finalmente vinto il primo scontro diretto del campionato. Lo ha fatto con una prestazione convincente, di gran carattere. Una qualità che servirà anche in occasione della trasferta in programma fra sette giorni in casa della Puteolana (nella foto a sinistra, un'occasione sui piedi di Molinari). (Le foto sono di Vito Massagli)

Brindisi-Potenza 4-2
Brindisi: Pizzolato, Ivone, Raho, Danucci (Lafortezza dal 38' st), Mannone, Ferrara, De Vivo (Ascione dal 7' st), Polidori, Molinari, Esposito, Ancora (Loiodice dal 34' st). A disposizione: Cattafesta, Ascione, Pellegrino, Dinielli, Loiodice, Tagliente, Ascione,  La fortezza, Lo Russo. Allenatore: Castellucci
Potenza: Paranoia, Lolaico, Barillari (Cecconi dal 48' st), Posillipo, Cianni, Sicignano, Basso, Viola (Caraccio dal 23' st), Vaccaro, Paliano, Di Senso (Catanese dal 14' st). A disposizione: Napoli, Akuku, Amendola, Caraccio, Catanese, Cecconi, Laura, Melis, Schettino. Allenatore: Giacomarro.
Arbitro: Nicolò Marini della sezione di Trieste 
Marcatori: Ferrara (Br) al 7' pt; autogol Mannone (Br) al 12' pt; Di Senso (Pt) al 38' pt; Esposito (Br) al 10’ st, al 18' st e al 19' st)
Note: circa 1100 spettatori sugli spalti del Fanuzzi, di cui un centinaio giunti da Potenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lezione di calcio al Potenza, il Brindisi vince e convince. Tripletta di Esposito

BrindisiReport è in caricamento