Sport

Lo Stadio del vento conquista la Bit

MILANO – Nella seconda giornata della Bit di Milano, a catalizzare l’attenzione agli ospiti del padiglione della regione Puglia è stato lo Stadio del vento di Brindisi. Già teatro, la scorsa estate, del Campionato mondiale Orc, lo specchio d’acqua tra il Castello Alfonsino e il porticciolo turistico è stato rappresentato dalle istituzioni pugliesi presenti alla Bit come una delle opportunità offerte per il turismo sportivo: bellissimo e suggestivo campo di gara, a giugno ospiterà una nuova edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù.

La presentazione dello Stadio del Vento alla Bit

MILANO - Nella seconda giornata della Bit di Milano, a catalizzare l'attenzione agli ospiti del padiglione della regione Puglia è stato lo Stadio del vento di Brindisi. Già teatro, la scorsa estate, del Campionato mondiale Orc, lo specchio d'acqua tra il Castello Alfonsino e il porticciolo turistico è stato rappresentato dalle istituzioni pugliesi presenti alla Bit come una delle opportunità offerte per il turismo sportivo: bellissimo e suggestivo campo di gara, a giugno ospiterà una nuova edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù. Un grande risultato, ha sottolineato il presidente del Circolo della vela Livio Georgevich, che ha ricevuto anche grandi attestazioni di interesse da parte della Federazione Italiana Vela visto che lo stesso Stadio del vento è stato selezionato come centro di preparazione olimpica, per la categoria match race. Alla conferenza stampa erano presenti anche l'assessore regionale al Turismo Magda Terrevoli, l'assessore al Turismo del Comune di Brindisi Teodoro Titi e il velista di fama internazionale Roberto Ferrarese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Stadio del vento conquista la Bit

BrindisiReport è in caricamento