menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le foto sono di Paola Verardi

Le foto sono di Paola Verardi

Con venti nodi Laser in regata al largo di Villanova di Ostuni

Regata di classe Laser stamani a Villanova di Ostuni, organizzata dalla locale sezione della Lega navale italiana sotto l'egida dell'VIII Zona della Federazione italiana vela. Di vento ce n'era abbastanza, tanto da indurre gli organizzatori a tenere a terra i timonieri più giovani

OSTUNI – Regata di classe Laser stamani a Villanova di Ostuni, organizzata dalla locale sezione della Lega navale italiana sotto l’egida dell’VIII Zona della Federazione italiana vela. Di vento ce n’era abbastanza, tanto da indurre gli organizzatori a tenere a terra i timonieri più giovani. In mare ci sono andati, assistiti dai gommoni dell’organizzazione, sei laseristi che si sono dati battaglia con un maestrale di 20 nodi e onda superiore al metro, nel classico campo di regata previsto per la classe.

Alla fine l’hanno spuntata, dopo le tre prove previste, Gabriele Orlandini, Circolo della Vela Brindisi, nella classe Laser Standard (olimpica uomini) sull’inossidabile Alfredo Ferrari, Lni Villanova. Nella classe Laser Radial si è imposto Alessandro Castriota, Circolo della Vela Brindisi, su Alessandro Calò, Lni Villanova. In classifica generale Standard, primo Orlandini con 5 punti, secondo Ferrari con 6 punti (un primo, un secondo e un terzo posto), terzo Donato Boccardi, Lni Ostuni.

Nella Radial primo Alessandro Castriota, con un primo e due terzi posti nelle tre regate in cui le due classi hanno gareggiato insieme, secondo Alessandro Calò con tre quarti posti, e terzo Paolo Macchitella (Lni Ostuni) con tre quinti posti. I concorrenti si sono divertiti grazie al vento sostenuto e all’onda che li ha impegnati particolarmente, e appena a terra hanno trovato un sostanzioso buffet organizzato dalla Lni. Quindi la premiazione con artistici trofei in pietra leccese, orologi da tavolo a forma di vela realizzati artigianalmente.

Infine un riconoscimento a chi si è impegnato per la riuscita della regata. Roberto Flore, sub dell’associazione “Gli Immergibili”. I velisti Mariano Antelmi e Andrea Bagnardi, che regatano nella classe monotipo J24. I marinai Rocco Petraroli e Vito Ligorio, l’apneista Enrico Milo.

La disponibilità di un ottimo campo di regata subito fuori dal porticciolo, le capacità organizzative e l’impegno del sodalizio e del direttore sportivo Nunzia Semerano candidano la Lni di Ostuni all’organizzazione in futuro di una prova del campionato zonale di Classe Laser. Ora intanto la Lni Ostuni si prepara anche per l’avvio dei corsi estivi riservati ai bambini e ai ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento