Lunedì, 27 Settembre 2021
Sport

Al maestro Carmine della Boxe Iaia Brindisi la “Palma di Bronzo al Merito Sportivo” di Fpi

La carriera del maestro Carmine Iaia è costellata di impegno, tanta tenacia e risultati ottenuti con il costante lavoro nella palestra di via Giuseppe Pisanelli, 3 nel cuore del centro storico di Brindisi

BRINDISI - La federazione pugilistica italiana ha conferito la “Palma di Bronzo al Merito Sportivo” al maestro Carmine Iaia della Boxe Iaia Brindisi. Il fondatore del sodalizio pugilistico del capoluogo adriatico, premiato per le capacità e i risultati ottenuti negli anni, come affermato anche nella nota con la quale il presidente federale Vittorio Lai ha informato il maestro brindisino dell’assegnazione del prezioso riconoscimento ha ricevuto, nei giorni scorsi, la visita di Nicola Causi, presidente del comitato regionale Puglia e Basilicata che ha consegnato personalmente la pergamena e la medaglia che attestano il conferimento.  

Soddisfazione per il maestro Iaia che al momento della consegna del riconoscimento ha dichiarato: “A 40 anni di età ed appena 13 di attività, un riconoscimento così importante mi riempie di orgoglio. Ringrazio tutti colori che in questi anni di attività sportiva con la Boxe Iaia mi sono stati vicini, dagli atleti ai genitori dei bambini per la fiducia che continuano a darmi fino al presidente Fpi Vittorio Lai e il presidente regionale Nicola Causi. Questo riconoscimento è per me non un punto di arrivo, ma di partenza, un vero e proprio trampolino di lancio verso maggiori risultati”.

Il massimo esponente della federazione pugilistica italiana ha scritto al maestro Iaia: “Caro Carmine, sono lieto di comunicare che la Fpi ti ha conferito la Palma di Bronzo al Merito Tecnico. Con questa onorificenza la federazione, oltre che a testare le tue capacità e i risultati conseguiti in tale attività, desidera anche esprimerti profonda riconoscenza per l'impiego dedicato al pugilato in tanti anni. Mi congratulo profondamente con te, augurandoti che nel prosieguo possa conseguire ulteriori traguardi e soddisfazioni. Il presidente Vittorio Lai”.

A parlare per il maestro ci sono numerosi risultati sportivi di rilievo nazionale degli atleti preparati dal  fondatore della Boxe Iaia Brindisi. Nel 2012 Arber Budani diventa Campione Italiano Junior a Rimini, nel 2014 Salvatore De Leo è Campione Italiano Junior a Mondovì, nel 2015 Selene Pierri è Campionessa Italiana Yuoth a Livorno, nel 2016 Luigi Iaia è Campione Regionale Puglia e Basilicata School Boys a Taranto ed è premiato dal presidente come miglior pugile dei campionati, nel 2019 Concetta Marchese vince il Guanto D’Oro d’Italia a Celano, nel 2010 Arber Budani è Vice Campione Italiano School Boys a Catania, e Antonio Santoro è Vice Campione Italiano Élite I Serie a Napoli, nel 2011 Arber Budani è Vice Campione Italiano Junior a Verbania, nel 2012 Angelo Micello è Vice Campione Italiano Junior a Rimini e Letizia Scarmiglia nel 2017 è Vice Campionessa Italiana Élite II serie a Chieti. Ancora nel 2009 Armando Iaia è Bronzo ai Campionati Italiani Cadetti a Pomezia, nel 2013 Arber Budani è Bronzo ai Campionati Italiani Youth a Trevi, nel 2016 Luigi Iaia è Bronzo ai Campionati Italiani School Boys a Gallipoli, nel 2017 Rosa Di Lena è Bronzo ai Campionati Italiani Élite II serie a Chieti  e nel 2018 Riccardo Gallo è Bronzo ai Campionati Italiani Universitari Élite I Serie a L’Aquila.

La carriera del maestro Carmine Iaia è costellata di impegno, tanta tenacia e risultati ottenuti con il costante lavoro nella palestra di via Giuseppe Pisanelli, 3 nel cuore del centro storico di Brindisi. Dopo essere diventato aspirante tecnico nel 2006 ha fondato la Boxe Iaia Brindisi nel 2007. Nel 2008, diventato tecnico e organizza la sua prima manifestazione pugilistica al Porticciolo Turistico di Brindisi, nel 2009 organizza una manifestazione di boxe sulla sabbia in riva al mare, la prima volta per il Capoluogo Adriatico. L’anno dopo porta la noble art per un evento in un villaggio turistico e nel 2010 in un ristorante per poi essere convocato per la prima volta in nazionale ad Assisi.

Si consolida come organizzatore di manifestazioni di boxe inedite a Brindisi, prima volta in un lido, prima volta in una piazza cittadina in piazza Santa Teresa e  poi in altre piazza della città, Piazza Cairoli e Piazza Vittoria, per poi alternare eventi in diversi impianti sportivi di Brindisi, nei quartieri Sant’Angelo, Sant’Elia, Bozzano, Paradiso, Perrino e Scuola Media Salvemini. Nel 2011 partecipa come tecnico al Dual Match Italia-Croazia a Terni. Nel 2012 firma nel PalaPentassuglia l’incontro per 2 titoli europei in una notte con 9 dirette televisive, evento mai tenutosi prima in Europa e tanto meno in Italia. Nel 2014 diventa tecnico “prima stella AIBA” e nell’estate dello stesso anno organizza nel Parco Cesare Braico la “Festa dello Sport” mentre nel periodo dell’Avvento il Mercatino natalizio dello Sport sui corsi del centro cittadino, con il coinvolgimento di tutte le societá sportive di Brindisi.

Nel 2018 diventa formatore area tecnica regionale.Diverse, negli anni, le manifestazioni sportive organizzati e gli incontri delle più disparate categorie. Nel 2019 torna la “Festa dello Sport” per la ricorrenza del 1 maggio nel Parco Cillarese. A Gallipoli, in collaborazione con la Società BeBoxe organizza i tornei nazionali “Guanto d’oro d Italia” e “Trofeo azzurrini” e dopo essere stato riconosciuto Maestro Primo Livello, nello stesso anno, porta a Brindisi la nazionale azzurra per il Dual Match Italia-Bulgaria e qualche mese dopo accompagna la squadra nazionale in Spagna per un torneo internazionale. Non sono mai mancate, negli anni, le iniziativa a sfondo sociale rivolte ad adulti e ragazzi contro il bullismo, la violenza di genere, la discriminazione ed il razzismo e diverse manifestazioni di promozione sportiva e inclusione sociale.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al maestro Carmine della Boxe Iaia Brindisi la “Palma di Bronzo al Merito Sportivo” di Fpi

BrindisiReport è in caricamento