rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Sport

Manfredonia-Brindisi, polemica su terna

BRINDISI – Orfano dello squalificato Gambino, il Brindisi andrà domani a Manfredonia (calcio di inizio alle ore 15) per l’undicesima giornata del campionato di Serie D.

BRINDISI – Orfano per le prossime tre giornate dello squalificato Gambino, il Brindisi andrà domani a Manfredonia (calcio di inizio alle ore 15) per l’undicesima giornata del campionato di Serie D. Il sostituto ideale del capocannoniere del girone è Diego Albano, pronto a far valere le sue doti da bomber dopo essersi ritagliato solo qualche scampolo di partita dal suo ritorno in biancazzurro.

Mister Ciullo, costretto a seguire il match dalla tribuna per l’espulsione rimediata domenica scorsa, dovrebbe riproporre la formazione che ha affrontato il Real Hyria, con gli importanti rientri di Cacace, al centro della difesa, e Liotti, sulla fascia sinistra. Il primo non è ancora del tutto ristabilito da un fastidio muscolare che lo affligge da settimane, ma l’assenza del compagno di reparto Patti, anch’egli infortunato, lo costringerà, con ogni probabilità, a scendere in campo con un’infiltrazione.

Nel caso in cui Cacace non dovesse farcela, al suo posto verrà impiegato l’under Bove. Per il resto, in porta ci sarà Peschechera. Sulla fascia destra giocherà Iaboni. A centrocampo, Loiodice, Marsili, De Martino e Pellecchia si piazzeranno su una linea a 4.

I biancazzurri, scesi a quota 16 punti in seguito alla radiazione del Nardò, non possono permettersi passi falsi se vogliono restare agganciati ai piani alti della graduatoria. Ma il Manfredonia rappresenterà un durissimo bianco di prova. I sipontini allenati da mister Cinque, reduci da un pareggio in casa della Turris, non vincono dalla quinta giornata, quando si imposero sul terreno di gioco del Real Metapontino.

Fra le mura amiche dello stadio “Miramare”, i biancazzurri hanno un ruolino di 1 vittoria, 2 sconfitte e 2 pareggi. Complessivamente, la compagine pugliese ha realizzato appena 7 reti e ne ha subite 10, due in più di quelle incassate dal Brindisi. Anch’essa ha subito la decurtazione di tre punti inflitta a tutte le squadre che hanno già affrontato e battuto il Nardò, ritrovandosi così invischiata nella lotta per evitare la zona playout. Stamani, al termine della seduta d’allenamento, mister Cinque ha spronato i suoi.

“Abbiamo bisogno di una vittoria – si legge in una dichiarazione rilasciata dal tecnico sipontino al sito internet ufficiale del Manfredonia, www.asdmanfredoniacalcio.it - dopo questa lunga serie di pareggi, soprattutto dopo la riformulazione della classifica che non ci lascia sereni. Il Brindisi non lo scopriamo certo oggi ambisce alla promozione ma noi siamo mentalmente pronti, la squadra è carica e le ultime prestazioni mi danno conferma”.

La partita verrà arbitrata dal signor Aldo Marchese di Cosenza, coadiuvato dai colleghi Francesco Cappiello e Francesco Paolo Santarsia, entrambi di Matera: una designazione mal digerita dal presidente del Brindisi, Antonio Flora. “Il presidente Flora si legge in una nota stampa diramata nel pomeriggio dalla società - nel ribadire l’impegno a portare a termine in qualunque situazione l’attuale entusiasmante torneo, senza modifica alcuna, se non migliorativa, all’organico dei calciatori e fidando nel supporto costante e appassionato della tifoseria brindisina, deve esprimere a nome della Sss. Calcio Città di Brindisi il proprio rammarico nel constatare la mancanza di attenzione dell’Aia al prestigio della città e della squadra del Brindisi”.

“Infatti – si legge ancora nella nota - dopo le tre giornate di squalifica ingiustamente inflitte la scorsa domenica al capocannoniere Giuseppe Gambino, nonostante le immagini televisive abbiano chiaramente dimostrato il contrario, e dopo la clamorosa svista in occasione della gara Brindisi – Gladiator, dell’assistente Santo Burgi della sezione di Matera per non aver segnalato un evidente fallo di rigore (episodio documentato dalle immagini), anche per la prossima gara, Manfredonia – Brindisi, sono stati designati ben due assistenti di Matera con evidente mancata valutazione da parte dell’Organo Federale della posizione in classifica del Matera Calcio rispetto la nostra squadra”.

“Si richiama, pertanto – conclude la società - l’organo federale suddetto ad una maggiore attenzione alle designazioni ai fini di un equilibrato e corretto svolgimento di questo appassionato torneo”. Ricordiamo che il Brindisi non potrà contare sull’apporto dei propri sostenitori, poiché la prefettura foggiana ha vietato la trasferta ai tifosi brindisini in virtù di vecchie ruggini fra le due tifoserie. Sarà l’allenatore in seconda Manco ad andare a referto al posto di Ciullo.

XI giornata: Mariano Keller-Turris, Real Metapontino-Puteolana, Monopoli-Matera, Real Hyria-San Severo, Taranto-Gelbison, Bisceglie-Francavilla, Nardò-Gladiator, Marcianise-Grottaglie, Manfredonia-Brindisi

La classifica: Marcianise 20; Monopoli 19; Matera 18; Turris 17; Taranto, Brindisi 16; Gelbison 13; Bisceglie, Mariano Keller, Real Hyria, Goladiator, Francavilla sul Sinni 11; Manfredonia 10; San Severo 9; Puteolana 8; Grottaglie, Real Metapontino 7.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia-Brindisi, polemica su terna

BrindisiReport è in caricamento