"Diliegro e Johnson la scommessa"

OSTUNI - Venerdì ore 20.45 ci sarà il primo "Vero Derby" fra l’Assi Ostuni e l’Enel Brindisi. Non per sminuire quelli di Coppa Italia , ma la posta in palio saranno due punti in classifica che, dopo l’inizio non positivo di ambedue le squadre, peseranno in maniera importante sul morale del gruppo ,delle società e sicuramente anche su gli umori delle tifoserie. Nonostante gli obiettivi diversi da parte delle due compagini, sul campo, già nelle partite di precampionato, si è visto che per incontri del genere le forze si possono azzerare, perché l’approccio psicologico e la forza morale spesso compensano alle capacità tecniche e tattiche dei giocatori.

Franco Marcelletti

OSTUNI - Venerdì ore 20.45 ci sarà il primo "Vero Derby" fra l’Assi Ostuni e l’Enel Brindisi. Non per sminuire quelli di Coppa Italia , ma la posta in palio saranno due punti in classifica che, dopo l’inizio non positivo di ambedue le squadre, peseranno in maniera importante sul morale del gruppo ,delle società e sicuramente anche su gli umori delle tifoserie. Nonostante gli obiettivi diversi da parte delle due compagini, sul campo, già nelle partite di precampionato, si è visto che per incontri del genere le forze si possono azzerare, perché l’approccio psicologico e la forza morale spesso compensano alle capacità tecniche e tattiche dei giocatori.

Questa volta  Callahan e Borovniac saranno della partita e quindi per coach Marcelletti ci sarà un problema in più da risolvere , anche se il suo gioiellino Diliegro sta dimostrando di avere buoni numeri nelle mani : “ Lui e Johnson sono le nostre scommesse. Ambedue stanno lavorando duramente e migliorano di giorno in giorno, capendo che la realtà del campionato italiano è diversa da quella da cui provengono”.

Nonostante la sconfitta , il buon inizio di partita sul campo di Pistoia, porta a pensare che a prescindere da chi gli ostunesi possano incontrare, la mentalità di approccio alle gare sia quella giusta. La reazione dei cosiddetti “ panchinari ” sarà un altro aspetto importante della gara: rispetto a Brindisi gli ostunesi hanno sicuramente un ricambio meno esperto, ma i vari Marino, Basei, Carenza, quando sono stati mandati in campo, hanno dato un contributo importante agli equilibri della squadra e a maggior ragione questo dovrà accadere venerdì, viste le precarie condizioni fisiche di Williams e Rossetti.

Questo il pensiero di Marcelletti: “L’impatto della squadra a Pistoia è stato buono, ma la nostra vera forza, che è la difesa, non ha girato come avrebbe dovuto, quindi in questa settimana di preparazione al derby è stato un aspetto su cui abbiamo insistito molto. L’incontro di venerdì sarà una bella prova per noi: sappiamo di dover affrontare una squadra molto solida sotto canestro e con tutti i ruoli coperti in modo equilibrato, ma oltre agli aspetti tattici, nonostante si giochi a Brindisi, dobbiamo avere la capacità di far pesare il fattore campo, visto che giochiamo  'in casa' e quindi davanti al nostro pubblico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo proposito la società mette a disposizione alcuni pullman che daranno l’opportunità di raggiungere il PalaPentassuglia e la tifoseria sicuramente risponderà numerosa e calorosa. L’incontro sarà trasmesso da Rai Sport con inizio della diretta alle 20.45.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

Torna su
BrindisiReport è in caricamento