Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

Marino: "Bucchi e Giuliani restano, restyling PalaElio non prima di maggio 2016"

Bucchi e Giuliani restano a Brindisi; di lavori al palazzetto non se ne parla almeno fino a maggio 2016; il roster della nuova Enel dipenderà tutto dall'Enel, cioè da quanto il main-sponsor deciderà di stanziare in favore della New Basket Brindisi.

BRINDISI - Bucchi e Giuliani restano a Brindisi; di lavori al palazzetto non se ne parla almeno fino a  maggio 2016; il roster della nuova Enel dipenderà tutto dall’Enel, cioè da quanto il main-sponsor deciderà di stanziare in favore della New Basket Brindisi.

Da presidente di LegaBasket Nando Marino si gode le finali di campionato, con Sassari che prende schiaffi da Reggio Emilia. Da presidente della società brindisina, invece, pensa all’immediato futuro ma lancia un segnale ai tifosi: «L’impegno mio e dei soci resta identico, nessun passo indietro». 
Nei giorni scorsi il presidente ha concluso una importante operazione finanziaria che ha permesso di portare liquidità nelle casse della New Basket e saldare tutte le spettanze a giocatori e staff, cosa che a giugno non accade in molte piazze.

Marino lancia un altro segnale ai tifosi: «Bucchi e Giuliani resteranno a Brindisi, anche se continuano a circolare rumors di mercato che li vorrebbero altrove. Sono voci di incertezza che non fanno altro che destabilizzare l’ambiente». Il presidente attende la decisione dello sponsor, che dovrebbe arrivare la prossima settimana, con la firma del nuovo contratto biennale.

Se sarà confermato il budget dell’ultimo anno, allora si potrà di nuovo allestire una squadra competitiva con obiettivo play-off. In caso contrario bisognerà per forza di cose fare i conti con i minori introiti. Ecco perché sparare nomi di giocatori in queste ore è oltremodo prematuro.
Quanto al PalaPentassuglia, la telenovela è destinata a protrarsi ancora per almeno un anno: «Abbiamo ricevuto ampie garanzie che, con i dovuti scongiuri, la prossima dovrebbe essere l’ultima stagione in questo palazzetto». Al Comune stanno per avviare le procedure per la gare d’appalto, ma passeranno mesi, dunque l’inizio dei lavori slitta a maggio: e se tutto va bene l’ampliamento del palasport diventa una carta da giocarsi nell’ultimo anno di amministrazione Consales. Nel frattempo saranno effettuati ulteriori interventi per migliorare illuminazione esterna (praticamente inesistente) e parcheggi.

Quanto al basket giocato, Marino, da Reggio Emilia, la vede così: «Anche se la Grissin Bon è partita benissimo, credo che la serie sia ancora apertissima. Se penso che stavamo per battere Reggio c’è una punta di rammarico. E se penso che saremmo potuti arrivare ai play-off con Simmons, quel rammarico aumenta ancor di più».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino: "Bucchi e Giuliani restano, restyling PalaElio non prima di maggio 2016"

BrindisiReport è in caricamento