Sport

Marino: "Salviamoci subito". Nodo sponsor: "No Enel, no party"

Marino parla del nodo sponsor e fissa gli obiettivi in vista della prossima stagione in occasione dell'intitolazione della sala stampa del PalaElio ad Antonio Corlianò

Nando Marino con i figli di Antonio Corlianò

BRINDISI – Ha spaziato dagli obiettivi in vista della prossima stagione (“Salviamoci subito”) al contratto con  l’Enel in scadenza il prossimo 30 giugno, il presidente della New Basket Brindisi, Nando Marino, nel corso della emozionante cerimonia di intitolazione della sala stampa del PalaPentassuglia  ad Antonio Corlianò, ex presidente del sodalizio biancazzurro che esattamente un anno fa (14 settembre 2015) venne a mancare all’affetto dei suoi cari. I figli e i nipoti di Corlianò hanno scoperto insieme allo stesso Marino la targa realizzata in memoria del loro congiunto, che d’ora in avanti sarà esposta nella sala stampa dell’impianto di contrada Masseriola.

Prima di rendere omaggio al compianto dirigente, Marino ha fatto il punto della situazione. L’ultima volta in cui aveva preso la parola davanti ai giornalisti, parlando esclusivamente di pallacanestro, era stata lo scorso 9 maggio, in occasione della presentazione di coach Sacchetti. In quella occasione si respirava un clima di grande entusiasmo fra le decine di tifosi che accorsero per salutare il coach del triplete. Oggi Marino ha preferito volare basso.

“Salviamoci subito – ha dichiarato l’imprenditore brindisino – mettiamoci dietro tante squadre e poi cerchiamo di vincere quante più partite possibili”. Marino è soddisfatto della squadra allestita dal general manager Alessandro Giuliani. “Siamo un roster giovane – prosegue il presidente – con i rookie che tutta Italia e anche società europee cercavano”.

La speranza però è che la squadra abbia finito di pagare dazio alla dea bendata, visto che anche in questaNando Marino-2-10 pree season, così come successo per l’intero arco della passata stagione, lo staff tecnico è costretto a fare la conta degli infortunati (oggi infatti Donzelli, Joseph e Cardillo non hanno potuto allenarsi con il resto dei compagni per acciacchi fisici). Marino ad ogni modo non vede l’ora che arrivi mezzogiorno del 2 ottobre, quando l’Enel affronterà in casa Trento nel match d’apertura del campionato di Serie A, in diretta televisiva su Sky Sport.

La targa in onore di Antonio Corlianò-2

“Se il torneo si apre con Brindisi-Trento – afferma Marino – vuol dire che la nostra società gode di grande considerazione. Qualche bella cosa finora l’abbiamo fatta”. La nota dolente ancora una volta arriva dal fronte palazzetto. Marino, pur non entrando nel merito politico della questione, rimarca come le ridotte dimensioni del PalaPentassuglia (capace di ospitare a mala pena 3500 spettatori) ostacolino il ricambio generazionale dei tifosi, se si considera che i più giovani, visto l’esiguo numero di biglietti a disposizione, non hanno la possibilità di seguire le partite dell’Enel, diventate una sorta di privilegio per i supporters storici.

2016-09-14_180046_MVP_6751-2

Già, l’Enel. La multinazionale energetica ha legato il proprio marchio al roster brindisino fino al 30 giugno del 2017. Marino a tal proposito è stato esplicito: “No Enel, no party”. “Dobbiamo iniziare – ha dichiarato il presidente – a porre le basi per il futuro con l’Enel. Questa azienda ha dato tanto al basket, ma ha anche ricevuto tanto e deve guardare a questa sponsorizzazione come una possibilità di marketing. Brindisi forse ha contribuito a far diventare più simpatica l’Enel”. La società inoltre intende coinvolgere nel progetto anche altre aziende di grosse dimenzioni, affinché non si debba far conto solo sull'aiuto dei soliti imprenditori che da anni supportano la New Basket per spirito di amicizia nei confronti dei soci.

Ma la testa in questi giorni è soprattutto al basket giocato e alla gara contro la Juve Caserta in programma mercoledì 21 settembre  (palla a due alle ore 20,30), in occasione della sesta edizione del Memorial Pentassuglia. “Elio – dichiara Marino – ha trasmesso ai brindisini la passione per questo sport. E’ bello ricordarlo ogni anno, con la simpatia che lo ha contraddistinto”.

LE FOTO SONO DI VITO MASSAGLI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino: "Salviamoci subito". Nodo sponsor: "No Enel, no party"

BrindisiReport è in caricamento