menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Platu 25 sulla linea di partenza

Platu 25 sulla linea di partenza

Match race, Miele vince ad Anzio

ANZIO - Il brindisino Armando Miele si è aggiudicato per la seconda volta consecutiva il Trofeo Risaliti di match race ad Anzio.

ANZIO - Nello scorso week end nel tratto di mare tra Anzio e Nettuno si sono disputate le regate di match race del Trofeo Risaliti con i Platu 25 messi a disposizone dagli organizzatori. Vittoria netta per il timoniere brindisino Armando Miele. La manifestazione, a carattere nazionale, era valida anche per l'assegnazione dei punti necessari per la classifica mondiale Isaf, la federazione internazionale di vela. La manifestazione è stata organizzata dalla Lega Navale di Anzio e dalla Sail In Progress che hanno gestito tutta la logistica.

Le regate erano programmate su due giornate con la previsione di completare due round robin. Il round robin, terminologia acquisita dalla Coppa America, è un girone di regate dove ogni concorrete incontra, a turno, ognuno degli altri concorrenti. Al termine di ogni regata che si disputa uno contro uno il vincente acquisisce un punto mentre a chi perde la regata vanno zero punti. Alla fine del round robin si ha quindi una classifica dove risulta vincente l'equipaggio che ha raggiunto il maggio punteggio che corrisponde al numero di regate vinte.

Nella prima giornata le regate si sono disputate con un vento di circa quindici nodi e un onda abbastanza alta. Al termine della giornata la classifica provvisoria vedeva già al primo posto l'equipaggio formato da Armando Miele al timone con Valerio Galati alla randa, Alessandro Annicchiarico alle scotte, Piero De Milito alle drizze e Francesco Mastrogiacomo a prua. L'onda formata ed il vento hanno reso questa prima giornata di regate abbastanza impegnativa soprattutto nelle fasi di prepartenza in cui le manovre sono sempre più concitate rispetto al resto della regata. Il chief umpire, l'arbitro internazionale Luigi Bertini, ha però saputo controllare egregiamente il regolare svolgimento di tutte le prove.

Dopo la prima giornata la classifica era la seguente: primo Armando Miele 7 punti su 7, seconda Manuela Pecora 5 punti su 7, terzo Corrado Pierdominici 4 punti su sette. Nella seconda giornata le condizioni meteo erano perfette con sole, vento sui dieci, dodici nodi e mare praticamente piatto. Queste condizioni ideali hanno consentito di completare tutto il programma di regate con due round robin. Al termine della seconda giornata l'equipaggio di Miele ha mantenuto l'imbattibilità vincendo tutte le regate con uno scoring del 100% risultando primo indiscusso.Secondo mentre l'equipaggio di Pierdominici che, grazie ad un esaltante sprint finale riusciva a superare Manuela Pecora. Al quarto posto l'equipaggio del timoniere Enrico Bruschini, quinto Carmine Moschella ed a seguire il resto degli equipaggi.

Con questa vittoria Armando Miele bissa il successo già ottenuto nello scorso anno in questa manifestazione e conquista punti importanti per la scalata alla ranking list mondiale. In questo momento Miele è numero 66 al mondo e numero 3 in Italia. Fatto abbastanza singolare, in questo momento la graduatoria italiana vede ai primi tre posti tre timonieri pugliesi: Simone Ferrarese, Valerio Galati e appunto Armando Miele, mentre al quarto posto figura un nome molto più famoso e conosciuto nella vela mondiale, il siciliano Francesco Bruni che in questo momento è impegnato in coppa America al timone di Luna Rossa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento