Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

Molinari ne fa due, Ancora uno: il Brindisi si impone in quel di Pozzuoli

Non c'è storia a Pozzuoli. Il Brindisi espugna in scioltezza (0-3) il campo della Puteolana nella 24esima giornata del campionato di Serie D. I biancazzurri, seguiti da oltre cento tifosi, hanno costruito occasioni da rete in quantità industriale. Il gap sarebbe potuto essere ben più di tre marcature, se gli uomini di Castellucci fossero stati più cinici

POZZUOLI – Non c’è storia a Pozzuoli. Il Brindisi espugna in scioltezza (0-3) il campo della Puteolana nella 24esima giornata del campionato di Serie D. I biancazzurri, seguiti da oltre cento tifosi, hanno costruito occasioni da rete in quantità industriale. Il gap sarebbe potuto essere ben più di tre marcature, se gli uomini di Castellucci non avessero peccato di cinismo sotto porta. Molinari, autore di una doppietta con un gol per tempo, ha consolidato la sua posizione di primato nella classifica cannonieri, toccando quota 18 gol.

Ancora, sua la rete dello 0-3, è stato ancora una volta il trascinatore del Brindisi, con le sue incontenibili progressioni sulla fascia. Sugli scudi anche Esposito, che pur non avendo trovato la via del gol, è stato comunque preziosissimo negli schemi offensivi. Capitano Pollidori & co hanno insomma fatto il loro dovere in casa dell’ultima in classifica, portando a casa la nona vittoria nelle ultime 12 partite. 

La partita. Al 7’, Loiodice va in sovrapposizione sulla fascia destra, arriva sul fondo e scocca un cross sul quale si fionda Molinari, con un tiro al volo disinnescato dal portiere Iaccarino. Al 16’, Sorrentino tira dal limite, ma non sfiora nemmeno lo specchio della porta. Al 17’, Esposito scippa la palla a un distratto Signore; da fuori area, e da posizione defilata, l’attaccante biancazzurro prova a sorprendere Iaccarino con un pallonetto che non va a bersaglio. 

Al 26’, un calcio d’angolo battuto da Loiodice va direttamente verso la porta; Iaccarino afferra la sfera. Al 28’, Ancora va in percussione al limite dell’area e scarica la palla su Loiodice; il centrocampista fa partire un traversone sul quale arriva Molinari di testa; Iaccarino si supera con una deviazione difficilissima sul fondo. Ma sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, ancora Molinari, sempre di testa, non lascia scampo al portiere campano, portando il Brindisi in vantaggio. Al 38’, Molinari addomestica la sfera sulla trequarti e lascia partire un fendente che si spegne fra e braccia di Iaccarino. Il primo tempo non regala altre emozioni.

Al 2’ della ripresa, De Vivo prova il tiro dalla distanza, ma è impreciso.  Al 10’, Ancora finta il tiro dal versante sinistro dell’area di rigore, si sposta la palla sul piede destro e tenta di battere Iaccarino con una conclusione a giro indirizzata sul secondo palo, sulla quale il portiere non si fa trovare impreparato. Al 21’, Ancora ci riprova con una conclusione identica alla precedente, ma stavolta spara alto sopra la traversa. 

Un minuto dopo, lo stesso Ancora da il là all’azione che si conclude con il gol del raddoppio. Il centrocampista biancazzurro si invola sulla fascia, arriva sulla linea di fondo e serve un traversone rasoterra sul quale non arriva nessuno; ma Esposito, dalla parte opposta, rimette la palla in mezzo, servendo Molinari; l’argentino, a porta praticamente sguarnita, realizza la sua doppietta personale.

Al 32’, Pollidori, sempre al culmine di una manovra orchestrata da Ancora, pecca di cinismo sotto porta, sciupando l’occasione del terzo gol. Al 36’, si rinnova il duello fra Ancora e Iaccarino. Anche in questa occasione è l’estremo difensore ad avere la meglio, bloccando un tiro ravvicinato dell’avversario. Ma al 40’, Ancora finalmente riesce a coronare la soddisfazione del gol con una perentoria conclusione al volo dal limite dell’area. In pieno recupero, è Loiodice a regalare l’ultima azione del match, con una serpentina nel cuore dell’area che si concretizza con una conclusione smorzata dai difensori campani.

Il Brindisi approfitta così del mezzo passo falso del Taranto, che non va oltre il pareggio casalingo con il Monopoli, portandosi a un punto dal terzo posto. Domenica prossima, al Fanuzzi arriverà il Manfredonia. Sulla carta si tratta di un impegno abbordabile per il Brindisi, che però dovrà fare i conti con numerose squalifiche. 

Puteolana – Brindisi 0-3
Puteolana: Iaccarino, Signore, Corrado (Latorre dal 15’ st), Valle (Matino dal 30’ st), Vallefuoco, Follera, Manna, Vacca (Pesce dal 34’ st), Mazzeo, Sorrentino, Babù. A disposizione: Iflegerio, Fiore, Esperimento, Ammendola, Pesce, Liberti Fiore. Allenatore: Carannante
Brindisi: Pizzolato, Lorito, Raho, Ferrara, Mannone, De Vivo, Danucci, Pollidori, Loiodice, Ancora (Pellegrino dl 45’ st), Molinari (Ascione dal 25’ st), Esposito (Lorusso dal 43’ st). A disposizione: Cattafesta, Ivone, Pellegrino, Dinielli, Ascione, Lorusso, Tagliente, Mastrogiacomo. Allenatore: Castellucci 
Arbitro: Vincenzo Madonia di Palermo
Marcatori: Molinari (Br) al 29’ pt e al 22’ st; Ancora (Br) al 42’ st
Note: qualche centinaio di tifosi sugli spalti dello stadio di Pozzuoli, di cui oltre 100 brindisini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molinari ne fa due, Ancora uno: il Brindisi si impone in quel di Pozzuoli

BrindisiReport è in caricamento