rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

Mondiali master Budapest: Tarì si piazza al secondo posto nel salto in lungo

L'atleta brindisino Stefano Tarì ha conquistato la medaglia d'argento ai campionati mondiali indoor master di salto in lungo che di recente si sono svolti a Budapest (Ungheria), con un 6,55. Due nulli di circa 7 metri l'uno hanno fatto sfumare l'oro. Ad agosto, Tarì gareggerà per i campionati italiani e europei

BRINDISI – L’atleta brindisino Stefano Tarì ha conquistato la medaglia d’argento ai campionati mondiali indoor master di salto in lungo che di recente si sono svolti a Budapest (Ungheria), conseguendo così l’ennesimo riconoscimento internazionale di una carriera densa di successi nella categoria senior. Tarì, fra gli M40, è giunto secondo con 6.55. Meglio di lui ha fatto solo il rumeno Bogdan Tudor, che ha fatto registrare un 6.83.

Stefano era arrivato alla rassegna iridata con i favori del pronostico, grazie alla dura preparazione atletica sostenuta nel campo scuola di contrada Masseriola. E se il brindisino non avesse commesso due nulli di circa 7 metri in avvio di gara, con ogni probabilità, la medaglia d’oro sarebbe stata sua.

Il secondo gradino del podio rappresenta comunque motivo di grande soddisfazione per Stefano, che aggiunge questa medaglia a una già notevole collezione di ori e argenti conquistati in patria e all’estero. Basti pensare che il brindisino, militante fra le file dell’Amatori atletica Acquaviva, ha vinto per otto volte consecutive i campionati nazionali muster.

E adesso? “Per qualche giorno – dichiara Tarì – mi riposerò. Ma nel giro di poche settimane riprenderò la preparazione in vista degli appuntamenti estivi: i campionati italiani di Modena e gli europei in programma ad agosto in Turchia. Finché sarò animato da questa passione, non mi fermerò un solo istante”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali master Budapest: Tarì si piazza al secondo posto nel salto in lungo

BrindisiReport è in caricamento