Addio a Claudio Di Campi: il dominatore delle aree di rigore

Si è spento all'età di 57 anni. Ha giocato in Serie C con Monopoli e Crotone. Il Nardò gli dedica un ricordo. Domani i funerali

BRINDISI – E’ stato uno dei talenti più fulgidi della nidiata d’oro espressa dal calcio brindisino negli anni ’80. Fisico possente da centravanti di razza, Claudio Di Campi ha fatto le fortune di numerose società, dalla Promozione alla Serie C1. Il suo cuore si è fermato ieri sera (sabato 22 febbraio) all’età di 57 anni. Ne avrebbe compiuti 58 il prossimo uno agosto, lui che era nato nel 1962.

Ricordano bene la sua chioma riccioluta gli amici che lo hanno avuto come compagno o avversario sul rettangolo verde, dove era dominatore incontrastato dell’area di rigore. Cresciuto in una famiglia con 11 figli, Di Campi ha iniziato la sua carriera fra le file dell’Integratrice Brindisi, punto di partenza di una trafila fra le serie minori che lo ha portato a indossare le maglie di Stella Azzurra Brindisi, San Pietro Vernotico e Francavilla Fontana.

Claudio Di Campi-2-2

Nella seconda metà degli anni ’80 un campionato di Promozione vinto con il Nardò di mister Tonino La Palma, prima del salto in C1, nel Monopoli allenato da Sensibile. E poi ancora delle stagioni importanti a Crotone (C2) e con la Viterbese, prima di tornare sui campi delle categorie dilettantistiche, al crepuscolo della carriera.

Di Campi era il testimone di un calcio genuino, in cui il pomeriggio ci si affrontava, anche duramente, per portare a casa la posta in palio, e qualche ora dopo ci si ritrovava al bar Turismo, sul lungomare, per trascorrere una serata spensierata. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, Di Campi (nella foto in basso, in una formazione del Nardò nella stagione 1986/87) si è eclissato dal mondo del calcio, ma il suo ricordo rimarrà vivo nelle società con cui ha giocato.

Claudio Di Campi è il quarto da destra, nella prima fila-2

L’Ac Nardò, oggi avversario del Brindisi al Fanuzzi, lo ricorda così: “Apprendiamo con profondo rammarico la prematura scomparsa di Claudio Di Campi”. “Attaccante del Toro per due stagioni, nel 1985/1986 e 1986/1987. Roccioso, fortissimo colpitore di testa – si legge in una nota della società salentina - il destino beffardo ha voluto che ci lasciasse proprio alla vigilia di Brindisi-Nardò in seguito ad una lunga malattia. La dirigenza tutta dell'Ac Nardò abbraccia la famiglia ed esprime profondo cordoglio, in particolare al fratello Aldo anche lui nostro ex calciatore. Addio Claudio, che il paradiso ti accolga”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma di Di Campi si trova adesso presso la camera mortuaria dell’ospedale Perrino. I funerali si svolgeranno alle ore 10 di lunedì (24 febbraio), presso la parrocchia San Lorenzo, al rione Sant’Elia. Di Campi lascia un figlio che vive all’estero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Uomo trovato morto in casa dell'anziano che assisteva: disposta autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento