menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Teodoro Di Giulio: figura storica della scherma brindisina

E' morto all'età di 87 anni. Aveva ricevuto il premio Coni nel 1981 e la Stella al merito sportivo nel 1997

BRINDISI - E' deceduto il 16 luglio 2019 a Brindisi dopo una lunga malattia Teodoro Di Giulio, nato il 23 agosto del 1932 è stato uno dei personaggi più rappresentativi della scherma brindisina, ha dato tanto alla sport della propria città sia come atleta che come dirigente molti giornali locali ne hanno esaltato le doti fisiche ed atletiche definendolo “completo”.

Teodoro Di Giulio dopo una lunga serie di risultati conquista prestigi ori nelle gare a squadre di fioretto e sciabola e partecipa nel 1959 ai campionati militari internazionali entrando nella finale a dieci nella sciabola e finendo al quarto posto nella gara a squadre, da ora in poi continuerà a seguire la scherma dedicandosi alle cariche di dirigente del circolo schermistico brundusium arrivando a conquistare la carica di presidente per ben due volte.

Uno degli ultimi riconoscimenti ricevuti risalgono al premio Coni del 1981 la consegna della stella al merito sportivo nel 1997, consegnata anche al maestro Antonio Zumbo nel 1995 figlio del grande maestro Giuseppe a coronamento di tanta passione per questo sport trasmessagli dal padre, infetti Giuseppe Zumbo, Teodoro Di Giulio, Antonio Zumbo Ugo e Luca Di Giulio sono stati i capisaldo della scherma a Brindisi, coloro che l’hanno sempre seguita non staccandosi mai da essa, vivendo momenti felici ed altri pieni di difficoltà e che l’hanno portata verso risultati prestigiosi che si stanno ripetendo anche in questo periodo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento