Sport

Gara 3: Nando Marino furibondo contro l’arbitro Mazzoni

Il presidente della Happy Casa Brindisi: “Con coach Vitucci presto ci incontreremo per prolungare ulteriormente il contratto”

BRINDISI - Non sono stati sufficienti i numerosi riconoscimenti per la strepitoso campionato disputato da Happy Casa Brindisi e le semifinali playoff, a placare la rabbia del presidente Nando Marino per l’arbitraggio di Manuel Mazzoni ed i suoi collaboratoti Bartoli e Borgioni, in “gara 3” contro Virtus Bologna. L’attacco del presidente Nando Marino ad arbitri, è esplicito e senza mezzi termini ed affida alle colonne di Tuttosport il suo messaggio, in particolare contro il recidivo Manuel Mazzoni di Grosseto “L’arbitro Mazzoni non è a suo agio quando arbitra Happy Casa Brindisi – ha dichiarato Nando Marino – era già successo a fine del girone d’andata con la sconfitta di Varese. Avremmo gradito non rivederlo e curiosamente è riapparso per la gara più importante della nostra stagione”.

Quel fallo in attacco fischiato a Perkins

Per la cronaca in quella partita di Varese del 4 febbraio 2021, finita 76-74 per Varese, l’arbitro di Grosseto si era reso protagonista di un intervento paradossale quando sul finale di partita, a pochi secondi dalla fine e con il risultato ancora in discussione, ha letteralmente invertito una decisione fischiando un fallo in attacco a Nick Perkins quando invece era stato il varesino De Vico a spingere il giocatore brindisino. L’arbitro Mazzoni era a due passi dall’azione e però aveva visto il fallo in attacco di Perkins con il video ha fatto il giro del web destando l’ira del club di Happy Casa e della tifoseria brindisina. 

Arbitro Mazzoni-2

Tiri liberi 35 per Bologna e 19 per Brindisi

Il presidente Nando Marino rincara poi la dose: “Negli ultimi 2 minuti e 40 secondi ci è stato fischiato un solo fallo, peraltro evidentissimo. Ma soprattutto il computo dei tiri liberi in una gara giocata con grande energia dalle due squadre è stato di 35 a 19 per la Virtus. Il trattamento arbitrale mi amareggia”. Poi il presidente Nando Marino ha parole di elogio per la Segafredo Virtus Bologna e vede nel futuro una società modello che sarà di riferimento per tutto il movimento del basket nazionale e si sofferma sulle dichiarazioni di Milos Teodosic, il quale ha dichiarato che “Happy Casa Brindisi ha espresso il miglior gioco in stagione e che senza il Covid sarebbe stata diversa ed anche la serie di partite di playoff sarebbe cambiata”.

Con Vitucci c’è intenzione di prolungare il contratto

Sulle offerte che dà più parte arriverebbero a coach Vitucci il presidente Marino è stato chiaro ed ha messo fine ad ulteriori voci che vogliono l’allenatore brindisino sulle diverse panchine che si stanno liberando. “Coach Vitucci ha un contratto biennale sottoscritto con la New Basket. Ci metteremo ad un tavolo per valutare come prolungare ulteriormente il nostro rapporto”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gara 3: Nando Marino furibondo contro l’arbitro Mazzoni

BrindisiReport è in caricamento