menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marino invita l'amministratore delegato dell'Enel: "Venga al palazzetto"

Il presidente della New Basket ha invitato Francesco Starace a seguire una partita al PalaPentassuglia, perché possa rendersi conto qual è il rapporto che passa fra la squadra e la città e con quale passione viene vissuto il basket a Brindisi,

BRINDISI - Al  “Gran Gala” del basket in programma al PalaPentassuglia , domani, sabato Santo, si gioca Enel Brindisi-EA7 Olimpia Milano, capolista del campionato ed una delle più prestigiose squadre nazionali ricca di trofei nazionali ed europei, e la squadra presenta alla ribalta ed all’attenzione nazionale la città di Brindisi e la società-sponsor Enel.

Ma all’evento saranno ancora assenti gli autorevoli rappresentanti del Comune e  della società elettrica, vale a dire la sindaca Angela Carluccio e l’amministratore delegato dell’Enel, Francesco Starace, che pure dovrebbero essere orgogliosi di partecipare ad un evento sportivo di grande richiamo in diretta TV, e sostenere una squadra che porta il nome ed i colori della città di Brindisi.

Il presidente Nando Marino, intanto, ha invitato ufficialmente l’amministratore delegato della società Francesco Storace alla prossima partita Nando Marino-2-10interna contro Capo D’Orlando ( in un palazzetto dignitoso avrebbe potuto sedere accanto anche a Giorgio Armani  !) perché possa rendersi conto qual è il rapporto che passa fra la squadra e la città e con quale passione viene vissuto il basket a Brindisi, in attesa della definizione del nuovo contratto di sponsorizzazione in scadenza nel prossimo giugno.

E lo stesso invito il presidente Marino dovrebbe rivolgerlo alla sindaca Angela Carluccio, anche se da “padrona di casa” potrebbe essere presente di sua iniziativa e rendersi conto che il popolo del basket non ha colori politici da difendere, ma solo un patrimonio  sportivo che è la storia della città.

Intanto i tifosi brindisini hanno preannunciato un serie di dimostrazioni e contestazioni pacifiche, prima e durante la partita con l’EA7 Olimpia Milano nei confronti del Comune per la  concreta possibilità che dopo la decisione del Consiglio Federale di condizionare l’iscrizione al campionato alla capienza minima di 5 mila posti a sedere, la squadra di basket debba essere costretta a rinunciare a giocare a Brindisi con destinazione Bari. Tanto perché sia sappia in diretta TV su Sky Sport 2HD qual è la paradossale e vergognosa realtà di Brindisi. I tifosi dei club organizzati hanno preannunciato anche lo loro presenza pacifica alla seduta del prossimo Consiglio Comunale in programma il prossimo 21 aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento