rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Sport

Nessuna nuova, cattiva nuova: i tifosi del Brindisi riprendono la protesta

BRINDISI - La crisi finanziaria della società Football Brindisi 1912 si trascina stancamente verso, temono gli sportivi, il fallimento. Dopo gli incontri ufficiali tra il presidente Pupino e il sindaco Mennitti nessun segnale di svolta, ma anche nessuna nuova di alcun genere. A meno che non si stia lavorando sottotraccia per non compromettere qualche delicata trattativa, ma nessuno pensa che ciò stia avvenendo e allora tornano a farsi spazio la sfiducia, la stanchezza e la rabbia.

BRINDISI - La crisi finanziaria della società Football Brindisi 1912 si trascina stancamente verso, temono gli sportivi, il fallimento. Dopo gli incontri ufficiali tra il presidente Pupino e il sindaco Mennitti nessun segnale di svolta, ma anche nessuna nuova di alcun genere. A meno che non si stia lavorando sottotraccia per non compromettere qualche delicata trattativa, ma nessuno pensa che ciò stia avvenendo e allora tornano a farsi spazio la sfiducia, la stanchezza e la rabbia.

"La tifoseria organizzata brindisina, dal momento che nessuno degli impegni presi dalla società è stato rispettato - annuncia infatti un comunicato dei gruppi dei supporter biancoazzurri - e addirittura il pegno sulle quote nemmeno è stato rimosso e le istituzioni sembrano completamente assenti, decide di sospendere ogni forma di sostegno fino a quando il sindaco ed il presidente della Provincia non decidano di incontrarci e si invitano tutti i tifosi alla riunione di giovedì sera alle ore 19, aperta anche agli organi di stampa, presso il parco Cesare Braico, per decidere le iniziative da intraprendere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna nuova, cattiva nuova: i tifosi del Brindisi riprendono la protesta

BrindisiReport è in caricamento