menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

New Basket, iscrizione e aumento di capitale: via libera dei soci

Il Cda del sodalizio cestistico ha stabilito di andare avanti, nonostante l'Enel abbia dimezzato l'importo del contratto di sponsorizzazione. La decisione è stata comunicata da Marino ai soci dell'associazione Brindisi vola a canestro

BRINDISI – I soci della New Basket Brindisi intendono andare avanti. Salvo clamorosi dietro front, la squadra verrà iscritta al campionato di A1. Nel corso del Cda che si è svolto oggi pomeriggio (26 giugno) è stato deliberato l’aumento di capitale. Certo, il budget a disposizione sarà inferiore rispetto al passato, se si considera che il main sponsor Enel ha formulato una proposta di sponsorizzazione da 400mila euro l’anno fino al 2019 (la metà di quanto previsto dal contratto in scadenza il prossimo 30 giugno), ma ad ogni modo è prevalsa la volontà di mantenere la Stella del Sud ai massimi livelli del basket italiano.

Il presidente del sodalizio di contrada Masseriola, Nando Marino, ha illustrato l’esito del Cda ai soci dell’associazione Brindisi vola a canestro, nel corso di una riunione che si è svolta presso l’hotel Orientale. Marino ha spiegato all’associazione che vi sarà un tentativo di aumentare gli sponsor, valutando l’ipotesi di una sorta di co-sponsorizzazione con l’Enel. Marino ha inoltre annunciato che si svolgerà nei prossimi giorni un confronto con il commissario prefettizio del Comune di Brindisi, Santi Giuffré, per illustrare lo stato della situazione. Nel corso del faccia a faccia, con ogni probabilità, verrà affrontato anche il nodo palazzetto. 

“La reazione – è quanto Marino, in sintesi, ha detto ai soci – poteva essere quella di chiudere e abbandonare, ma il basket non può andare via dalla città”.

L’associazione presieduta dall’avvocato Roberto Mazzara, a sua volta, preso atto delle informazioni fornite da Marino, ha dato la propria disponibilità ad aumentare la propria quota sociale dall'8,80 per cento al 10 per cento, chiedendo ai soci di contribuire in modo volontario a questa operazione, concepita anche per rimpinguare le casse dell’associazione, con un esborso di 500 euro a testa.

L’associazione ha inoltre stabilito di ridurre da 1500 a 1000 euro la quota pro capite da versare entro il prossimo ottobre, non per ridimensionare la partecipazione ma per allargare la base associativa, facendo appello ai tifosi, alle piccole imprese, agli sportivi a partecipare all’associazione e indirettamente alla New Basket, supportandone gli sforzi economici.

L’intenzione, insomma, è quella di allargare gli orizzonti di un’associazione che rischiava di diventare un qualcosa di elitario, rendendola più popolare. Tutto questo, ovviamente, tenendo conto delle difficoltà che la città vive. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento