rotate-mobile
Sport

Nuova sbandata della Volley S.Vito a Soverato, sola al penultimo posto

SOVERATO - Vincere, con merito, il terzo set di un incontro che si era messo decisamente male (perdeva per 2-0) non serve a riaprire la gara; non basta nemmeno condurre nella frazione successiva per 9-15. Per ribaltare i pronostici della vigilia sarebbe servito ben altro alla Cedat 85, impegnata questa sera in Calabria sul campo di una diretta concorrente, il Soverato. E' finita con il successo, in quattro set, delle padrone di casa che lasciano così, da sole, in penultima posizione in classifica, le sanvitesi.

SOVERATO - Vincere, con merito, il terzo set di un incontro che si era messo decisamente male (perdeva per 2-0) non serve a riaprire la gara; non basta nemmeno condurre nella frazione successiva per 9-15. Per ribaltare i pronostici della vigilia sarebbe servito ben altro alla Cedat 85, impegnata questa sera in Calabria sul campo di una diretta concorrente, il Soverato. E' finita con il successo, in quattro set, delle padrone di casa che lasciano così, da sole, in penultima posizione in classifica, le sanvitesi.

La gara non era certamente delle più facili per la compagine biancazzurra e che il Soverato volesse trarre il maggior vantaggio possibile dallo scontro diretto in casa lo si è capito fin dalle primissime azioni: ma nonostante questo, e nonostante fosse sotto di due set, la Cedat ha trovato lo spunto per reagire.

Nella terza frazione, dopo che Lo Re ha rimescolato le carte, la squadra ha dato l'impressione di poter riaprire davvero il match. Si è aggiudicata meritatamente la frazione e, al rientro in campo, ha continuato a macinare punti, fino a portarsi, in prossimità del secondo time out tecnico, sul punteggio di 9-15. Chi poteva immaginare un vertiginoso calo, tale da consentire al Soverato di impattare a quota 15 (break di 6-0!) e di sorpassare in scioltezza le sbandate sanvitesi?

Merito delle padrone di casa, che hanno saputo crederci fino alla fine, ma anche grosse responsabilità delle biancazzurre che ora devono cercare di riabilitarsi, soprattutto agli occhi dei propri tifosi, nel prossimo delicatissimo confronto casalingo, quello del giorno di Santo Stefano quando, al Pala Macchitella, riceveranno le "cugine" del Matera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova sbandata della Volley S.Vito a Soverato, sola al penultimo posto

BrindisiReport è in caricamento