Sport

Happy Casa Brindisi: il focolaio Covid si allarga, altri due giocatori positivi

Tredici contagi totali fra atleti e componenti dello staff tecnico. Al momento solo 4 giocatori in grado di scendere in campo contro Sassari, il 2 maggio

BRINDISI – Si allarga il focolaio Covid che in settimana ha investito il gruppo squadra della Happy Casa Brindisi. Da quanto appreso, come riportato anche sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, almeno altri due casi di positività si sono registrati nella giornata di ieri, per un totale di 13 contagiati, fra atleti (8) e componenti dello staff tecnico (5).

La situazione è dunque estremamente critica, se si considera che in vista del recupero della partita contro Sassari in programma domenica 2 maggio, gli unici atleti che attualmente potrebbero scendere in campo sono i tre che hanno già contratto il virus nei mesi scorsi (Willis, Udom, Bostic), oltre a Perkins, l’unico giocatore che in questi giorni si è negativizzato. Fino al termine del periodo di quarantena previsto per il 30 aprile, però, si potranno effettuare solo allenamenti individuali. Entro la fine settimana con ogni probabilità verranno effettuati ulteriori tamponi di controllo, nella speranza che qualcuno si negativizzi.

A seguito dei contagi che hanno messo fuori gioco praticamente l’intero organico della New Basket, la Lega Basket ha dovuto rimodulare il programma delle ultime due giornate della regular season, posticipando a lunedì 10 maggio l’ultima giornata, prevista per domenica 2 maggio, e facendo slittare l’inizio dei playoff a giovedì 13 maggio, invece che sabato 8 maggio. A questo punto, però, non si possono escludere ulteriori variazioni. Dal sodalizio di contrada Masseriola, al momento, non arrivano comunicazioni ufficiali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi: il focolaio Covid si allarga, altri due giocatori positivi

BrindisiReport è in caricamento