Offshore, mare duro a Villanova

VILLANOVA DI OSTUNI - Dopo la vittoria di sabato 23 luglio, Diego Testa sale ancora sul podio nonostante una rottura allo scafo e torna in corsa per il titolo. Secondo risultato positivo per il Carpisa Yamamay nel week-end pugliese a Ostuni, dove si sono disputate due gare valide per il Campionato Italiano Offshore classe 3000.

Carpisa Yamamay (scafo giallorosso) in azione a Villanova di Ostuni

VILLANOVA DI OSTUNI - Dopo la vittoria di sabato 23 luglio, Diego Testa sale ancora sul podio nonostante una rottura allo scafo e torna in corsa per il titolo. Secondo risultato positivo per il Carpisa Yamamay nel week-end pugliese a Ostuni, dove si sono disputate due gare valide per il Campionato Italiano Offshore classe 3000.

Diego ed Ettore Testa sono arrivati oggi a un passo dal bis, chiudendo la seconda prova al secondo posto. Il mare in condizioni estreme, con oltre un metro di onda, ha reso impegnativa la prova, ma fin dalle prime battute il C11 Carpisa Yamamay si è proposto nelle posizioni di testa, lottando a stretto contatto con la coppia Lo Piano-Orlando.

La maggiore velocità dello scafo del Circolo Canottieri Napoli aveva portato Diego Testa al comando della gara al secondo giro, ma nel corso del terzo la barca ha subìto una rottura allo specchio di poppa che ne ha fortemente limitato le prestazioni e condizionato la guida, costringendo i fratelli Testa a rallentare e gestire il vantaggio accumulato nei primissimi giri. Nonostante questo incidente, il Carpisa Yamamay si è difeso alla grande, chiudendo al secondo posto la gara, alle spalle di Lo Piano-Orlando e davanti ai francesi Baccellini-Gobet.

Il Campionato Italiano Offshore classe 3000 si fermerà per la pausa estiva e tornerà con la tappa di Quartu Sant’Elena, in Sardegna, il 3 e 4 settembre. In quell’occasione sarà recuperata anche la gara non disputata a Cagliari lo scorso giugno. Al termine del campionato mancano 4 prove e la corsa al titolo è ancora aperta, con il team Carpisa Yamamay a soli 16 punti dalla vetta.

Ordine d’arrivo GP Ostuni (prime posizioni) 1° – Lo Piano-Orlando 2° – Testa D.-Testa E. 3° – Baccellini-Gobet 4° – Barone-Bacchi 5° – Cardinali-Benedetti

Classifica generale provvisoria (ufficiosa – dopo 4 gare) 1° Lo Piano-Orlando 53 pt 2° Pinelli-Fois 52 pt 3° Baccellini-Gobet 47 pt 4° Cardinali-Benedetti 44 pt 5° Cucurnia-Casagni 38 pt 6° Testa D.-Testa E. 37 pt

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento