Lunedì, 15 Luglio 2024
Sport

Padel femminile, il sogno è diventato realtà: Bellaria Brindisi in serie B

Il direttore sportivo della squadra nata appena un anno fa, Francesco Giorgino: “Puntiamo a far giocare la squadra in casa e a portarla in A, per regalare divertimento a tutti i tifosi che in questi mesi ci hanno supportato”

BRINDISI - A distanza di un anno dal primo ingresso in campo, la formazione Bellaria Brindisi ha conquistato la serie B di Padel femminile. La squadra “rosa”, tenuta a battesimo dall'imprenditore brindisino Francesco Giorgino, ha centrato l'obiettivo della promozione sabato scorso, al circolo tennis della città adriatica, imponendosi sull'Olympus di Firenze.

Le atlete, allenate da Marc Salart, dopo aver perso il primo match con il punteggio di 4-6 e 3-6, hanno vinto il secondo con un doppio 6-3 e hanno portato a casa quello di spareggio con il risultato di 4-6, 6-1, 6-1. In campo sono scese Francesca Rescaldani, Valentina Imperio, Silvia Storari e Claudia Cascella. Completano la squadra Bellaria Brindisi Martina Zecca, in veste di capitano, Federica Tramacere, Flavia Coppola e Noa Canovas.

“Dopo 12 mesi, il sogno è diventato realtà: da Roma in giù, ci sono solo due squadra in B su un totale di dieci e siamo orgogliosi che ci sia Brindisi”, dice Giorgino che, in passato, ha organizzato assieme al giornalista sportivo di Mediaset, Mino Taveri, il torneo Salento Padel Cup, in cui è prevista la partecipazione di ex calciatori e giocatori di basket delle massime serie, e la Pink Padel League, gara sportiva riservata alle donne a cui sono abbinate iniziative di solidarietà. Taveri è consigliere tecnico della squadra Bellaria Brindisi.

“E' stato un anno impegnativo, durante il quale le atlete non hai mai mollato”, aggiunge. “Adesso non vediamo l'ora di  giocare in casa, nel palazzetto Bellaria in fase di realizzazione. Ringraziamo il circolo tennis che ci ha ospitato. Lavoreremo per portare la squadra in cima alla serie B per poi arrivare in A. Sarà un'ulteriore occasione per far conoscere in tutta Italia la città di Brindisi, che con i suoi tifosi, partita dopo partita, non ci ha mai fatto mancare il suo sostegno, assieme ai privati che hanno creduto e sostenuto il progetto sin dall'inizio, come McDonald's, Five Motors, Ecover, Yachting in Puglia e Padel Experience”, conclude.

“Le atlete hanno dimostrato sacrificio e dedizione, non si sono mai arrese e sabato scorso ne hanno dato dimostrazione: sono riuscite a ribaltare il risultato”, aggiunge l'allenatore Marc Salart. 

“E' stato un anno intenso e bellissimo e sabato è stato il momento più emozionante”, racconta Silvia Storari, già vice campionessa mondiale ed europea di Padel, dopo aver giocato a tennis e beach tennis, disciplina che l'ha vista tra le prime 10 su scala mondiale. “Con Claudia Cascella siamo scese in campo avendo la responsabilità di ribaltare il risultato del primo set e lo abbiamo fatto per tutta la squadra: è stato come se, con noi, ci fossero tutte le altre ragazze”, continua.  Storari e Cascella hanno anche dato vita al team che porta il nome di entrambe a Marina di Massa, per offrire una metodologia di insegnamento e approccio al padel e ridurre il gender gap. 

“La squadra si è dimostrata unita sin dall'inizio sotto la guida tecnica di Marc Salart”, dice il capitano Martina Zecca. “Francesco Giorgino ha grandi vedute e ci ha spronato settimana dopo settimana”, prosegue. “E' stato un anno faticoso perché si giocava ogni domenica, ma ciascuna partita ci ha regalato emozioni incredibili e non vediamo l'ora di  giocare in serie B”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padel femminile, il sogno è diventato realtà: Bellaria Brindisi in serie B
BrindisiReport è in caricamento