Sport

PalaPentassuglia: ok del Coni all'ampliamento, con prescrizioni

Il Coni ha dato il via libera al progetto di ampliamento del PalaPentassuglia, "con pochissime prescrizioni". Lo rende noto l'amministrazione comunale attraverso un comunicato stampa dal quale emerge che manca ancora un ultimo step amministrativo: il parere obbligatorio della commissione provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo

BRINDISI – Il Coni ha dato il via libera al progetto di ampliamento del PalaPentassuglia, “con pochissime prescrizioni”. Lo rende noto l’amministrazione comunale attraverso un comunicato stampa dal quale emerge che manca ancora un ultimo step amministrativo: il parere obbligatorio della commissione provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, “che la prefettura di Brindisi convocherà a breve”. 

Il costo dell’opera, come previsto dal bilancio di previsione 2014, è di 4 milioni di euro: 2 milioni arriveranno dalla Cassa depositi e prestiti, che ha concesso un mutuo al Comune di Brindisi; altri due milioni verranno reperiti tramite devoluzione di somme delle economie dei vecchi lavori finanziati con un mutuo. 

Dopo la parziale bocciatura dello scorso marzo, dunque, la commissione Impianti sportivi del Coni, nella seduta dello scorso 22 aprile, ha espresso parere favorevole, con i seguenti vincoli: “l’eliminazione di circa 20 sedute previste in corrispondenza dell’anello superiore e non raggiungibili direttamente dalle scale di smistamento ed ovviamente alla rettifica dei gradoni, in corrispondenza dei pilastri, legata all’eliminazione delle sedute”; “oppure l’accesso privo di barriere architettoniche all’area dedicata ai giornalisti per i diversamente abili”. “Quest’ultima prescrizione  - si  legge nella nota stampa del Comune - rende il palasport di Brindisi all’avanguardia anche per quanto attiene una migliore fruibilità per i diversamente abili in tutte le aree, compresi gli spogliatoi degli arbitri”. 

In precedenza era già arrivato il nulla osta del Comando provinciale dei vigili del fuoco. A questo punto, come detto, manca solo il via libera della commissione provinciale di vigilanza. “Abbiamo fatto – dichiara l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Cosimo D'AngeloCosimo D’Angelo – tutto per tempo”. 
Lo sforamento del patto di stabilità  - assicura l’assessore - non avrà ripercussioni sul progetto. “L’unico vincolo – spiega ancora D’Angelo – era legato al fatto di non poter aprire mutui. Ma in realtà le pratiche per il mutuo richiesto alla Cassa depositi e prestiti, così come fatto anche per i lavori di realizzazione di 48 nuovi alloggi popolari, erano state espletate entro il 31 dicembre del 2014. Tutti gli adempienti per la copertura erano salvi”.

Dopo l’ok della commissione prefettizia, quindi, si potrà procedere con la pubblicazione del bando di gara e successivamente con l’assegnazione dei lavori. Ma D’Angelo si mantiene prudente sulla tempistica. “Prima di appaltare i lavori – spiega l’assessore – vorrei incontrarmi con l’Enel Basket per concordare un cronoprogramma indolore, che riduca al minimo i disagi per la squadra. A tal proposito, mi auguro che ci sia una comunicazione forte da parte della società e che assuma impegni concreti con la tifoseria”.

Se il progetto andrà in porto, la capienza del vecchio PalaPentassuglia verrà ampliata fino a 5mila unità, in occasione delle manifestazioni sportive. Si potrebbe addirittura toccare quota 6mila spettatori, in occasione di eventi extrasportivi. Ma ci sono anche delle questioni politiche di cui tener conto. Alla luce delle difficoltà in cui versa il bilancio comunale, infatti, non è escluso che qualche consigliere della (litigiosa) maggioranza di centrosinistra possa manifestare più di qualche riserva riguardo a un investimento così importante.

 Il consigliere comunale d’opposizione Massimiliano Oggiano, invece, conferma le perplessità già avanzate lo scorso febbraio, quando il Coni bocciò (in parte) il progetto. “La somma in bilancio di 4 milioni – dichiara Oggiano – probabilmente non basterà, poiché il progetto potrebbe necessitare di una variante in corso d’opera che farà lievitare i costi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PalaPentassuglia: ok del Coni all'ampliamento, con prescrizioni

BrindisiReport è in caricamento