menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della Conferenza dei Servizi

Un momento della Conferenza dei Servizi

Palazzetto, arriva il sì della Conferenza dei servizi per l'adeguamento

BRINDISI - E’ arrivato anche l’ok del Coni, ovvero quello che sembrava l’ultimo scoglio da superare per l’approvazione definitiva del progetto. Nella Conferenza dei servizi tenutasi questa mattina, anche i rappresentanti del Comitato Olimpico Nazionale Italiano hanno dato il loro assenso all’adeguamento del Palapentassuglia, che permetterà all’Enel Basket di disputare a Brindisi le partite casalinghe del prossimo campionato di serie A/1, grazie ad una struttura a norma e senza costringere i tifosi ad affrontare trasferte anche quando il calendario non lo prevede.

BRINDISI - E' arrivato anche l'ok del Coni, ovvero quello che sembrava l'ultimo scoglio da superare per l'approvazione definitiva del progetto. Nella Conferenza dei servizi tenutasi questa mattina, anche i rappresentanti del Comitato Olimpico Nazionale Italiano hanno dato il loro assenso all'adeguamento del Palapentassuglia, che permetterà all'Enel Basket di disputare a Brindisi le partite casalinghe del prossimo campionato di serie A/1, grazie ad una struttura a norma e senza costringere i tifosi ad affrontare trasferte anche quando il calendario non lo prevede.Il sì è arrivato, ora si tratta di iniziare i lavori, e fare in modo naturalmente di ottimizzare non solo gli spazi ma anche i tempi. Sotto questo aspetto, il sindaco Mennitti ha tenuto a precisare ai giornalisti: "La stampa dovrebbe dare atto a quest'Amministrazione di aver fatto e di continuare a fare il possibile per rispettare i tempi. Tutti sappiamo che il campionato di serie A/1 inizierà il 17 ottobre prossimo. Certamente, quello di oggi rappresenta un passaggio cruciale per l'iter del progetto". Anche per questo motivo, al Comune si tira un lungo sospiro di sollievo, visto che una delle incognite legate all'adeguamento della struttura esistente riguardava proprio il parere del Coni. Incassato (e confermato oggi) il sì dalle autorità preposte a vigilare sulla sicurezza, i dubbi potevano riguardare il cosiddetto "cono di visibilità" e cioè la garanzia che all'interno di una struttura sportiva ad ogni spettatore venga consentito di avere una visuale completa del campo di gioco.

Il vicesindaco Mauro D'Attis aveva illustrato il progetto già la scorsa settimana, in occasione della conferenza dei capigruppo. I dettagli sono stati ovviamente ribaditi oggi a Palazzo Guerrieri: mille posti in più da distribuire tra gradinata e parterre per un costo che va dalle 600mila alle 700mila euro. Si passerebbe in sostanza da 2502 a 3534 posti. Il numero maggiore di sedie in più verrebbe ricavato nel parterre: 600 posti in più (prima erano 1308), e altre 419 in gradinata che si aggiungono alle attuali 2226. Per quanto riguarda l'iter dei lavori, si attende il parere della Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli. Poi si procederà alla pubblicazione del bando con procedura accelerata: se ne parlerà tra 10-15 giorni circa. Si giocherà con una deroga, in attesa che venga costruito il Palaeventi (da cinquemila posti per un costo di undici milioni di euro), struttura che ospiterà non solo la maggiore squadra di basket locale ma anche concerti e altri grandi avvenimenti. Il Palapentassuglia, a quel punto, verrà riservato alle società sportive cosiddette minori. Incassato il sì della conferenza dei servizi, Mennitti ha infine sottolineato: "La squadra non dovrà giocare altrove. Al di là delle strumentalizzazioni, che pure ci sono state, ci siamo assunti dal primo momento le nostre responsabilità. Questa Amministrazione dedica e si dedica tanto allo sport, e sfido chiunque a trovare numerosi casi simili in Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento